re 165/5/2013 Emak: utile netto 1* trim sale a 6,5 mln (3,9 mln 1* trim 12)


bagnolo in piano 15 maggio -Emak ha chiuso il primo trimestre 2013 con un utile netto pari a 6,5 mln euro, in aumento rispetto ai 3,9 mln registrati nello stesso periodo del 2012.I ricavi, spiega una nota, si attestano a 102,6 mln (106,4 mln in 2012), l’Ebitda e’ di 12,5 mln (11,4 mln in 2012), l’utile operativo e’ di 9,7 mln (8,4 mln in 2012). L’autofinanziamento gestionale generato nel corso dell’esercizio (calcolato come somma dell’utile netto e degli ammortamenti) e’ pari a 9,3 milioni. Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso del primo trimestre 2013 ammontano a complessivi 1,9 milioni. Il patrimonio netto complessivo e’ risultato pari a 152,2 milioni contro i 145 milioni del 31 dicembre 2012. Al 31 marzo 2013 la posizione finanziaria netta passiva si attesta a 110,2 milioni, rispetto ai 120,9 milioni al 31 marzo 2012 (dato comparabile considerata la stagionalita’ dell’attivita’) e a 99,9 milioni al 31 dicembre 2012. Si sottolinea che nei primi mesi del 2013 il Gruppo ha concluso operazioni volte a riposizionare sul lungo termine le scadenze dei propri finanziamenti, al fine di ottenere un miglior equilibrio finanziario.Secondo la societa’ le vendite del primo trimestre sono state penalizzate dalle condizioni meteorologiche sfavorevoli, che hanno portato ad una partenza ritardata della stagione primaverile, e da un contesto macro economico ancora caratterizzato da forte incertezza. Sulla base del portafoglio ordini e delle previsioni di vendita la societa’ prevede di recuperare nel secondo trimestre il ritardo di inizio anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet