AREA NORD – CLUB MECCATRONICA E COMUNE PRESENTANO IL SISTEMA PRODUTTIVO “HI-TECH” NEL PRIMO DEI QUATTRO INCONTRI SUI PROGETTI OPERATIVI PER IL FUTURO DI REGGIO EMILIA


REGGIO EMILIA 16 APRILE E’ un sistema produttivo HI-TECH quello pensato dal Club Meccatronica di Reggio Emilia, a cui il Comune di Reggio Emilia ha affidato il coordinamento del Gruppo di progetto volto alla definizione di un progetto di sviluppo della competenza distintiva meccatronica, nato in occasione degli Stati Generali su “Il futuro dell’Area Nord”.Martedì 17 aprile alle ore 15.30 presso il Centro internazionale Loris Malaguzzi (via Bligny 1/A, Reggio Emilia) il lavoro svolto in questi mesi verrà presentato alla città in occasione del convegno “Reggio Hi Tech: Polo della Meccatronica”. Dopo il saluto di apertura del Sindaco di Reggio Emilia Graziano Delrio, Aimone Storchi, Presidente del Club Meccatronica illustrerà i risultati raggiunti dal Gruppo di lavoro insieme a Lorenzo Ciappetti, Direttore di Antares e curatore di un progetto di ricerca dedicato alle necessità locali in termini di innovazione. Il Club Meccatronica ha infatti incaricato il Centro di ricerca Antares di realizzare una “mappa” analitica di tutte le competenze e le attività riconducibili all’innovazione della meccanica in senso meccatronico presenti sul territorio e di realizzare un’indagine sui fabbisogni delle imprese reggiane del settore.La ricerca è stata utile al Gruppo di Progetto per avanzare – dopo questo lungo percorso di analisi – quattro proposte. La prima, in coerenza con gli indirizzi dell’Amministrazione comunale, è la costruzione accanto al Tecnopolo (capannone 19) di un Parco tecnologico nell’Area Reggiane. La seconda è l’istituzione del Polo della Meccatronica coordinato da Reggio Emilia Innovazione. La terza è volta a rafforzare il rapporto tra ricerca e imprese del territorio. La quarta riguarda l’attrazione e lo sviluppo di capitale umano di eccellenza.Saranno pertanto questi i temi approfonditi nel corso dell’incontro, attraverso il coinvolgimento di Paolo Bonaretti, Direttore di Aster che coordina la Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna, Carlo Coluccio, Direttore di Reggio Emilia Innovazione, e Luigi Grasselli, Prorettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Non solo, nel corso della giornata saranno analizzate anche le esperienze di altre realtà territoriali in cui è presente un polo della meccatronica, verranno ascoltate le testimonianze di imprese locali che necessitano di nuovi laboratori per lo sviluppo dei propri progetti di ricerca e interverranno i protagonisti delle iniziative già avviate a supporto della competenza distintiva meccatronica.Al termine del confronto Massimo Magnani, Direttore Area Pianificazione Strategica del Comune di Reggio Emilia presenterà i grandi progetti infrastrutturali del Comune di Reggio Emilia.Infine, concluderanno l’incontro gli interventi del Presidente di Industriali Reggio Emilia, Stefano Landi e del Sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio.L’evento rappresenta il primo di quattro appuntamenti organizzati dal Comune di Reggio Emilia che, da aprile a giugno, presenteranno le proposte operative individuate dai Gruppi di progetto nati nell’ambito del percorso partecipato previsto dal Masterplan dell’Area Nord, e dedicati alle tre competenze distintive di Reggio Emilia – Meccatronica, Energie rinnovabili e Bioedilizia, Educazione – e sulla necessaria dotazione di infrastrutture e Progetti urbani per il futuro della città, a partire dall’Area Nord. Il Club Meccatronica, promosso da Industriali Reggio Emilia, si propone come punto d’incontro aperto a tutti coloro che operano nella meccanica avanzata e nella meccatronica e opera per rafforzare e promuovere le competenze delle imprese meccatroniche reggiane.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet