Brevini Fluid Power: ecco le nuove sfide – IL 20 E 21 NOVEMBRE MEETING INTERNAZIONALE


REGGIO EMILIA 16 NOVEMBRE Brevini Fluid Power, il polo oleodinamico del Brevini Group di Reggio Emilia, lancia le nuove sfide e per mettere a punto le strategie, ha organizzato per il 20 e 21 Novembre a Reggio Emilia, nel Meeting Center di via G. Balla 4, un incontro di standing internazionale.Il “branches sales and marketing meeting 2012” inizierà il 20 novembre con il messaggio di Renato Brevini, presidente di Brevini Fluid Power e del Brevini Group.Toccherà poi all’amministratore delegato Vito Bonafede tracciare le direttrici del nuovo Business Plan che vuole posizionare Brevini Fluid Power come “punto di riferimento e aggregazione” per l’oleodinamica made in Italy, dando continuità ad un percorso che dal 2003 ha visto unirsi una decina di aziende, alcune con quasi 40 anni di storia, per “crescere insieme”.In due giornate di lavoro saranno esaminate le nuove linee d’azione a livello di prodotti, applicazioni e mercati, con grande attenzione a quelli dove sono state, e saranno aperte le nuove filiali nel corso del 2012-2013: Finlandia, India, Stati UnitiLe linee strategiche. “Il meeting 2012- commenta Vito Bonafede, amministratore delegato di Brevini Fluid Power – chiude un anno complesso sul fronte dei mercati dove l’azienda opera, ma ricco di investimenti. Abbiamo inaugurato la nuova sede operativa di Ot Oiltechnology e la nuova filiale in Finlandia, inoltre abbiamo aperto la nuova scuola TMS Technical and Management School ma prima di tutto stiamo dialogando con i clienti in tutto il mondo per portare sui nostri mercati di riferimento componenti e sistemi sempre innovativi. Ci presentiamo ora con una nuova organizzazione delle unità produttive ispirata al Lean Thinking che punta al World Class Manufacturing e con il Meeting fisseremo le linee guida della nostra azione: “Globalizzazione, centralità del Cliente, Working Team e sviluppo Sostenibile sono i fattori chiave che traghetteranno Brevini Fluid Power fuori dalla più lunga crisi economica dell’era contemporanea”Il nuovo “biglietto da visita internet”. In occasione del branches sales and marketing meeting sarà presentata la nuova versione del sito internet di gruppo www.brevinifluidpower.com . E’ un aggiornamento che si abbina al forte investimento in comunicazione che il gruppo ha avviato nel corso del 2012: aprendo il canale YouTube aziendale brevinifluidpowerit che contiene le video news, l’ultima sull’inaugurazione del nuovo stabilimento Ot Oiltechnology nel parmense.E’ un nuovo approccio che invita a “entrare nel mondo BreviniFluidPower” con nuove aree dedicate ed accessibili dalla home page e con sezioni potenziate per applicazioni, prodotti profilo corporate del gruppo che comprende unità produttive in Emilia e in Cina legate a una forte rete di filiali in continua espansione.Brevini Fluid Power in sinergia con le altre aziende del Brevini Group ha lanciato un piano al 2015 mirato a raggiungere un fatturato consolidato di 700milioni di euro posizionando le singole aziende tra i global player di settore. SchedaBREVINI FLUID POWERBrevini Fluid Power è nata nel 2003 a Reggio Emilia dalle esperienze quasi quarantennali di Aron, Hydr-App, SAM Hydraulik, Oleodinamica Reggiana, VPS Brevini, Brevini Hydraulics.Brevini Fluid Power si propone come “polo aggregante”, com’è avvenuto nel 2008 con la BPE Electronics e nel 2009 con la Ot Oiltechnology, per essere un nuovo player globale Made in Italy nel mondo dell’oleodinamica sempre più spesso integrata con l’elettronica partendo da una vastissima gamma di prodotti che uniti formano pacchetti integrati capaci di soddisfare molteplici esigenze applicative.Brevini Fluid Power ha consolidato un importante trend di crescita: nel 2004 fatturava 48 milioni di euro in costante crescita. Il budget 2012 sfiora i 125 milioni di euro con l’export al 65%.Gli addetti complessivi sono 762 (150 in Cina). Le unità produttive sono a Yancheng (Cina), Bologna (VPS), Parma (OT Oil Technology) e Reggio Emilia.Le filiali nel mondo sono 15.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet