IL BILANCIO DEI 9 MESI DELLA KERSELF


CORREGGIO 16 NOVEMBRE Il Consiglio di Amministrazione di Kerself S.p.A. (MTA:KRS) ha approvato il Resoconto consolidato intermedio di gestione chiuso al 30 settembre 2011.I Ricavi totali nei primi nove mesi del 2011 per la Kerself di Correggio ammontano a 265,7 milioni di Euro, con un incremento del 28,1% rispetto allo stesso periodo del 2010 riesposto. E’ proseguito il forte sviluppo delle società impegnate nell’attività di installazione degli impianti fotovoltaici, soprattutto per i grandi parchi, e nei primi nove mesi sono stati connessi campi per 171 MW.I ricavi della CGU Fotovoltaico sono infatti cresciuti del 29,5% rispetto allo stesso periodo del 2010, grazie alla domanda di campi fotovoltaici di molti investitori, per lo più finanziari, intenzionati a trarre beneficio dalle tariffe incentivanti previste nei mesi estivi dal Quarto Conto Energia.Infine la CGU Risorse Idriche ha ridotto i propri ricavi da 2,5 milioni di Euro dei primi nove mesi dello scorso anno a 0,3 milioni di Euro nei primi nove mesi del 2011. Anche in questo caso la mancanza di risorse finanziarie ha impedito l’acquisto di materie prime e conseguentemente la partecipazione a tender internazionali per timore di incorrere nel pagamento di penali per ritardi nelle consegne. Dal mese di dicembre del 2010 i dipendenti di Ircem Industriale S.r.l. e Jet S.r.l., le due società costituenti la CGU, sono stati posti in cassa integrazione straordinaria, che potrà proseguire sino al 2012.Risultato NettoIl risultato netto dei primi nove mesi del 2011 ammonta ad una perdita di 4,7 milioni di Euro,in riduzione rispetto alla perdita registrata nei primi nove mesi riesposti dello scorso anno di 19,7 milioni di Euro. Si compone di una perdita di circa 6,3 milioni di Euro per il Gruppo e di un utile di 1,6 milioni di Euro per i terzi.Come rilevabile dai risultati economici e finanziari precedentemente illustrati, il Gruppo Kerself versa ancora in una situazione di crisi finanziaria. Tuttavia i programmi in corso, finalizzati al risanamento finanziario e industriale del Gruppo, confermano anche nel terzo trimestre del 2011 i primi segnali di miglioramento evidenziati nel se-condo trimestre dell’anno. Ciò nonostante ci si aspetta solo a partire dal quarto trimestre del 2011 un concreto miglioramento della situazione economica e finanziaria del Gruppo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet