LANDI RENZO TAGLIA LE STIME PER IL 2013


reggio emilia 15 luglio – Il fatturato al 30 giugno 2013 di Landi Renzo sarà pari a circa 112 milioni di euro. A comunicarlo la società specificando che diversi fattori hanno influito sui mercati di alcune aree geografiche. In Italia è risultato evidente l?impatto della congiuntura economica, così come in diverse aree dell? Europa, mentre in alcuni mercati dell?Asia e del Sud America si sono manifestati fattori geopolitici di notevole rilevanza e condizionamento non positivo per il settore specifico. “Nonostante il momento di difficoltà, il mercato dei carburanti alternativi ? dichiara Stefano Landi, presidente e amministratore delegato del Gruppo ? continua a offrire buone prospettive per il settore e per il Gruppo, come evidenziano tra l?altro gli investimenti che le Case Auto stanno attuando e i sempre più numerosi progetti di adozione di GPL/Metano per i trasporti, in fase di avvio in molti Paesi. Il Gruppo Landi conferma infatti le proprie strategie di sviluppo, sia con investimenti strategici importanti ? come il nuovo centro Ricerca, operativo a partire dal secondo semestre 2013 ? che con ulteriori azioni volte al recupero dell?efficienza”. Il Gruppo ha rivisto al ribasso le stime per il 2013, indicando un fatturato compreso tra i 210 ed i 240 milioni di euro, rispetto ai 280 milioni di euro previsti a inizio anno, e un EBITDA margin compreso tra il 3% e il 6%, rispetto al 10% previsto a inizio anno.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet