LEVIKURVE di Castellarano SBARCA IN SPAGNA


CASTELLARANO 14 GIUGNO La Levikurve di Castellarano (società al 50% tra Ancora Group di Sassuolo e la Keser Diva di Faenza) azienda specializzata in sagomatura di pezzi speciali che diventano ‘pezzi curvi’ nel 2012 fatturerà 5 milioni di euro e punta a quadruplicare il giro d’affari in due anni anche grazie all’apertura sul mercato spagnolo.Attiva dal 2005 Levikurve è l’unica Società al mondo di service conto terzi per la lavorazione dei pezzi speciali curvi. Ancora Group – specialista in macchine di finitura per la ceramica (fatturato 2011: circa 52 milioni di euro) – è riuscito a mettere a segno un +20% rispetto al 2010 grazie alla lungimiranza del suo presidente Mario Corradini, che ha saputo vedere nell’innovazione e nella specializzazione le leve vincenti per il futuro dell’impresa.Vanta oggi oltre 50 committenti di spicco, tra cui Graniti Fiandre, Floor Gres, ABK, Marazzi. A inizio 2012, con un investimento di 1 milione di euro, ha poi acquisito la licenza per l’uso di questo forno anche per Spagna e Portogallo. Un mercato, quello iberico, di grande potenzialità, che nel prossimo triennio frutterà, secondo le stime del management, 1,2 milioni di euro.Il mercato dei pezzi speciali in Italia rappresenta solo l’1% della produzione totale e ha un fatturato stimato di circa 20 milioni di euro. Per un’impresa ceramica che ha bisogno solo di piccole quantità di pezzi speciali, sarebbe troppo oneroso dotarsi della strumentazione necessaria per lavorarli in proprio – operazione che richiede tra l’altro anche un vasto know how. In questo senso Levikurve rappresenta un alleato fondamentale per le aziende del comparto, che possono così affermarsi con più facilità sul mercato. «L’intero settore ne trae vantaggio – conclude Mario Corradini. – Grazie a Levikurve, anche il prodotto di base viene valorizzato e quindi più facilmente venduto»

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet