MIC – Le cooperative puntano sull’innovazione /LEGACOOP


REGGIO EMILIA 14 DICEMBRE Successo dell’iniziativa “Il pullmann dell’innovazione”, organizzato il 6 dicembre nell’ambito del Mic, la scuola di alta formazione per quadri e dirigenti cooperativi promossa da Legacoop Modena, Legacoop Reggio Emilia e Legacoop Parma e coordinata dalla società Qua.dir.L’iniziativa, che si è svolta a Reggio Emilia nella Sala Magnani di Legacoop, ha visto la partecipazione di numerosi allievi del Mic e dirigenti di cooperative. Dopo i saluti della presidente di Legacoop Reggio Emilia Simona Caselli e la presentazione di Raffaella Curioni, presidente Qua.Dir, si sono susseguiti diversi interventi di notevole interesse tutti incentrati sui temi dell’innovazioneHanno parlato Lucio Poma, dell’Università di Ferrara, Angelo O. Andrisano, responsabile scientifico Laboratorio di Intermech-Mo.Re – Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna, Enrico Gualtieri, del Laboratorio Intermech-Mo.Re, Solitario Nesti, direttore Tecnotessile di Prato; Francesca Montalti, di Innovacoop – Legacoop Emilia-Romagna; Teresa Bagnoli di Aster; Pietro Andreotti, di ICIE – Laboratorio Larco-Icos Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna. Ettore Sassi, direttore della Fornace di Fosdondo (Unieco) ha poi parlato delle esperienze nell’innovazione tecnologica di una cooperativa reggiana.I partecipanti si sono poi trasferiti in pullman a Bologna per visitare il Laboratorio CIRI Costruzioni ed Edilizia – Università di Bologna (Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna) e il Laboratorio CIRI Energia e Ambiente (U.O. Bioenergie) – Università di Bologna. Alla giornata è intervenuto anche il giornalista Marco Alfieri, inviato de La Stampa. L’iniziativa è stata realizzata all’interno del Progetto Europeo “FORT” destinato alla formazione di Manager dell’Innovazione finanziato attraverso il programma Central Europe e cofinanziato dal Fesr.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet