IL BILANCIO DI COOP CONSUMATORI NORDEST


REGGIO EMILIA 13 GIUGNO Coop Consumatori Nordest ha chiuso il 2010 con un bilancio “in utile ” per 3,7 mln di euroAll’assemblea che si è svolta a Reggio hanno partecipato oltre 500 delegati. Protagonista lilpresidente Marco Pedroni, che ha descritto, oltre ai risultati del 2010, le prospettive future della cooperativa. Si sono alternati, fra gli altri, gli interventi dell’europarlamentare Debora Serracchiani, di Vincenzo Tassinari, presidente di Coop Italia, e di Giuliano Poletti, presidente nazionale di Legacoop. A chiusura dei lavori l’intervento di Noreena Hertz, economista di Cambridge di fama internazionale, che ha presentato la sua più conosciuta teoria sul capitalismo cooperativo come antidoto alla crisi globale (relazione della presidenza).L’utile sarebbe salito a 5,7 milioni di euro escludendo un impegnativo piano di convenienza a favore dei consumatori. Dall’inizio della crisi del 2008 Coop Consumatori ha infatti moltiplicato gli sforzi a difesa del potere d’acquisto, riuscendo a garantire prezzi alimentari più bassi dello 0,75% rispetto al 2009. Fra le tante iniziative di convenienza, lo sconto del 10% per chi ha perso il lavoro o è in cassa integrazione.La gestione commerciale ha registrato un risultato positivo per 1,8 milioni .Con questo bilancio il patrimonio netto della cooperativa passa dai 779,5 milioni del 2009 ai 783 milioni del 2010, confermando Coop Nordest fra le imprese, non solo cooperative, maggiormente patrimonializzate del Nord Italia. Soddisfazione, infine, per i dati occupazionali in controtendenza rispetto agli andamenti regionali e nazionali. In Nordest nessun posto di lavoro è stato perduto per la crisi e si è continuato ad offrire buona occupazione. Come lo scorso anno, a fronte dei risultati positivi di bilancio, sarà erogata la quota di retribuzione variabile.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet