MECAPLAST LANCIA RUOTE INNOVATIVE PER LE SEMINATICI


REGGIO EMILIA 13 MAGGIO Ruotini in bio-plastica al posto della tradizionale gomma per far correre sul velluto le seminatrici? L’idea nasce da un brevetto, già depositato, che offre ai produttori di macchine agricole con l’occhio attento alle soluzioni improntate alla massima sostenibilità una nuova soluzione: gli pneumatici GreenLifeTire.L’idea è già in produzione e sembra destinata ad avere grande successo visto che ogni anno sulle seminatrici vengono montate 900mila piccole ruote della dimensione che Mecaplast ha già avviato alla produzione ma il numero è ancora più alto contando tutte le dimensioni e le variabili di montaggio..Senza contare le sostituzioni visto che ogni seminatrice, calcolando il numero di file, monta anche decine di ruotini. In più la soluzione GreenLifeTire garantisce costi di prima installazione e sostituzione molto bassiI pneumatici GreenLifeTire, incavi all’interno vengono montati in cerchioni di plastica o di metallo, senza camera d’aria e non devono essere gonfiati. Il ruotino è un importante elemento per garantire la funzionalità di ruote installate in attrezzature per la semina per premere il seme nel terreno e mandarlo in profondità, coprirlo di terra e comprimere il terreno. I GreenLifeTire pneumatici sono realizzati utilizzando polimeri termoplastici che li rendono totalmente riciclabili, con la possibilità di una versione completamente biodegradabile in fase di sviluppo. Quello delle bio plastiche è un orizzonte vicinissimo. I costi salgono un po’ ma l’effetto “verde” aumenta moltissimo. “Usando i nuovi materiali bioplastici – spiegano Emanuele e Marco Conti della Mecaplast di Bibbiano nel reggiano – si realizza l’obiettivo di abbattere l’inquinamento ambientale causato dai normali pneumatici in gomma vulcanizzata che sono montati sul 100% delle seminatrici”. Le caratteristiche tecniche dei polimeri termoplastici impiegati nella realizzazione degli pneumatici GreenLifeTire, ne aumenta la qualità, differenziandoli da quelli fino ad oggi utilizzati in gomma vulcanizzata per diversi aspetti migliorativi: maggiore resistenza all’abrasione, maggiore resistenza elastica (facilita il distacco del terreno), maggiore resistenza all’intaglio e alla sua propagazione, costanza e riduzione del peso del 25/30 % rispetto ai pneumatici tradizionali, riciclabili al 100%.I ruotini GreenLifeTire possono essere riciclati direttamente presso la sede di Mecaplast e reintrodotti nel processo produttivo, oppure dai comuni riciclatori/rigeneratori di materie plastiche.L’idea è davvero innovativa e sono in corso test avanzati “in campo” che stanno dando esiti molto positivi.Un’invenzione che nasce dalla tradizione emiliana che ha visto nascere e crescere veri campioni della meccanizzazione agricola.Ma non è l’unica. La Mecaplast (www.mecapalst.re.it ) ha messo a punto anche anche nuovi fissa telo e fissa tubo da impiegare in orti e campo aperto. Il cavallotto fissa telo serve per fissare al terreno teli di copertura e teli per la pacciamatura.Realizzato con materiali molto resistenti si pianta nel terreno con un piccolo martello. Il fissa tubo garantisce, sempre a costi bassissimi, il fissaggio stabile dei tubi per l’irrigazione goccia a goccia. La Mecaplast è attiva dal 1976 nello stampaggio della plastica e lavora in diversi settori: agricoltura, automotive, elettronica, edilizia, pompe per acqua.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet