GRANDE EVENTO A CASTELLARANO PER I 50 ANNI DI GRANITIFIANDRE


CASTELLARANO 13 MAGGIO Graniti Fiandre ha festeggiato ieri sera con un meeting internazionale al Megastore di Castelalrano e con una cena di gala nel cuore storico del paese dove è nato il primo stabilimento nel 1961 i primi 50 anni di storia.Mezzo secolo di lavoro, un cammino lungo e a volte impervio che l’Azienda castellaranese, leader mondiale nella produzione di gres porcellanato di alta gamma, ha percorso mantenendo sempre viva l’attenzione sull’obiettivo finale: l’eccellenza.Cinquant’anni sono una lunga stagione, un’origine che si perde in un passato che oggi appare sfocato ma sempre ben presente nel DNA e nell’indole dell’Azienda, nei suoi operai, impiegati, nei dipendenti all’opera nei laboratori, nei tanti agenti e promotori attivi sul territorio e nel mondo, fino alla dirigenza che ha condotto l’Azienda in questi cinque decenni ad una crescita sempre positiva e propositiva.Del passato, dei primi passi mossi seguendo una spinta imprenditoriale che coraggiosamente ha creduto in una visione nuova dell’industria nascente è rimasto il desiderio di fare, di creare e di proporre idee sempre nuove.Dallo scorrere del tempo, dalla storia e dall’esperienza Fiandre, ha saputo crearsi un ritratto di affidabilità e prestigio tra i clienti, confermato oggi dalla presenza di oltre 400 ospiti provenienti da tutto il mondo.Cinquant’anni di ricerca e creatività hanno portato Fiandre a percorrere un cammino che ha attraversato innovazione tecnologica e stilistica per approdare con successo al traguardo dell’innovazione sostenibile.Per sottolineare l’eccezionalità di questo appuntamento, oggi nel corso del tradizionale Porte Aperte di primavera, oltre alla presentazione delle novità gli ospiti presenti hanno avuto occasione di assistere ad un’interessante Tavola Rotonda dal titolo “Dialoghi tra fantasia e realtà: la creatività disegna il benessere”, un momento di scambio tra personalità di spicco nel settore dell’architettura e del design. Insieme al Presidente Graziano Verdi, si sono avvicendati al microfono il direttore di AD Ettore Mocchetti, l’architetto Luca Drago e il designer Matteo Nunziati, che hanno declinato il concetto di benessere nei loro campi di attività, sposandolo con le esigenze attuali di un’architettura e di un design sempre più attenti alle istanze dell’ecologia e della sostenibilità ambientale.“Abbiamo aspirato al meglio – racconta il Presidente e AD Graziano Verdi – e la nostra storia dimostra che la tenacia nel perseguire gli obiettivi premia. Abbiamo creduto nel valore dell’innovazione, abbiamo compreso le qualità di un materiale che era ancora una scommessa, il gres porcellanato, che si è rivelato invece la testa d’ariete che ci ha aperto varchi in mercati ed applicazioni fino ad allora inesplorati. La nostra forza risiede nell’avere sempre accettato le sfide che il mercato, i competitors, le regole del mondo che cambia ci hanno presentato, e grazie ad una squadra eccellente averle finora superate con successo.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet