INDUSTRIALI REGGIO EMILIA- incontro fra le imprese reggiane e la delegazione bielorussa


REGGIO EMILIA 13 APRILE 
L’anno 2011 è stato caratterizzato da una significativa ripresa nei rapporti economici tra la Bielorussia e l’Italia e secondo il Comitato Nazionale di Statistica bielorusso, il fatturato degli scambi commerciali tra i nostri due paesi è cresciuto del 57,2 % fino a $ 1521 mln.Sempre nel 2011 si è registrata anche una dinamica positiva della cooperazione bielorusso-italiana in materia d’investimenti. Le aziende italiane hanno investito nell’economia bielorussa $ 201,5 mln, sorpassando di oltre 11 volte l’ammontare raggiunto nel 2010 ($ 17,3 mln), con un aumento sostanziale di investimenti diretti che sono saliti a $ 156,2 mln.Tutto ciò mostra il business italiano fiducioso delle prospettive di cooperazione e interessato ad investire in Bielorussia.Alla luce di questo contesto favorevole, in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Belarus in Italia, Industriali Reggio Emilia ospiterà una Delegazione Istituzionale della Bilorussia, guidata dal S.E. l’Ambasciatore Evgeny Shestakov, per favorire un momento di conoscenza e confronto con le imprese reggiane il prossimo lunedì 16 aprile alle ore 16.30.Nei prossimi giorni seguirà elenco dei componenti la Delegazione e programma dell’incontro, al quale comunque è possibile fin da ora iscriversi contattando i nostri Uffici.FOCUS BELARUS
Come già comunicato dall’Ambasciata, l’Italia fa parte dei paesi più presenti in Bielorussia per il numero delle società miste e imprese a partecipazione straniera. Attualmente sono 193 le imprese partecipate dal capitale italiano, tra cui 98 società miste e 95 quelle controllate al 100 % da capitale italiano. Le esportazioni bielorusse in Italia sono cresciute di circa 2,8 volte fino a $ 553,3 mln, mentre quelle italiane in Bielorussia – del 25,3 % fino a $ 967,9 mln. Nel 2011 la nomenclatura delle esportazioni bielorusse ha superato 180 voci, le più importanti delle quali comprendevano prodotti petroliferi, prodotti di siderurgia, fertilizzanti potassici, oro, prodotti di industria chimica, cuoio, tessile e prodotti di legno. Le esportazioni italiane verso la Bielorussia erano costituite soprattutto da beni d’investimento, come macchine utensili, attrezzature industriali, armature destinate all’uso nei condotti, macchine e apparecchi meccanici ad uso speciale, nonché prodotti farmaceutici.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet