AL VIA LA “MISSIONE AMERICA LATINA” PROMOSSA DA CNA SERVIZIO ESTERO REGGIO EMILIA


REGGIO EMILIA 11 APRILE Dopo la riuscita missione a Istanbul che ha portato alla firma dell’importante accordo con la Camera di Commercio Italiana in Turchia, CNA Servizio Estero è pronta a ripartire alla volta dell’America Latina. La missione, guidata da Francisco J. Arvelo F.- consulente commerciale per i mercati dell’America Latina, è articolata in tre fasi la prima delle quali ha inizio oggi e si protrarrà fino al 26 aprile, nell’ambito della quale andrà a rappresentare alcune aziende emiliane nei mercati di Panama, Costa Rica e Guatemala. Dal 27 aprile al 12 maggio CNA Servizio Estero farà tappa in Brasile e dal 13 maggio al 1° giugno, infine, sarà la volta del Venezuela.Un programma intenso e appassionante che ha l’obiettivo di potenziare i legami già in essere con le realtà produttive locali e intessere nuove relazioni commerciali per le imprese reggiane interessate a prospettive di business nei mercati dell’America Latina. Un’attenzione particolare sarà riservata ai settori dell’automotive, della meccanica, della meccanica agricola, della zootecnia e del sistema casa. Molti piccoli e medi imprenditori Associati di CNA hanno infatti manifestato più volte l’intenzione di allargare i propri orizzonti oltreoceano, CNA Servizio Estero è schierato al loro fianco. Ciascuno dei Paesi interessati dalle tre fasi in cui si articola la missione è di potenziale interesse per le aziende del territorio emiliano: ad ogni tappa si incontreranno una serie di interlocutori del luogo già identificati (produttori, importatori e rappresentanti delle istituzioni) con i quali verranno discusse possibilità e dinamiche di inserimento di tali aziende sui mercati locali. Prima tappa. Il viaggio in Centro America, Panama, Costa Rica e Guatemala, si caratterizza per una serie di appuntamenti con esponenti del Governo responsabili della partecipazione di fornitori esteri a commesse ed appalti pubblici di varia natura. I principali settori interessati dalla presente tappa sono: meccanica generale e agricola, edilizia e zootecnia. Nello specifico, a Panama il consulente di CNA Servizio Estero andrà a visitare i cantieri del nuovo canale panamense e quelli per la realizzazione della metropolitana, al fine di indagare nel dettaglio quali prospettive si profilano per l’ingresso e la partecipazione ai lavori di ditte nostrane. Non meno importante l’incontro con i responsabili per la fornitura di attrezzature agricole agli istituti agrari della regione, proprio nell’ottica di sviluppo di accordi che permettano alle aziende emiliane la raccolta di future commesse. La tappa in Costa Rica prevede poi una vista alle piantagioni di Ananas e l’incontro con associazioni veterinarie per vagliare le potenzialità di sviluppo della meccanica agricola e della zootecnica. Brasile. A dominare la missione in Brasile saranno i settori dell’automotive, della meccanica agricola e dell’edilizia. Questa tappa si intreccerà con la Missione imprenditoriale organizzata da CNA Servizio Estero nell’ambito del progetto “Valorizzazione internazionale della filiera meccanica agricola in Brasile”. L’iniziativa in oggetto si svolgerà dal 28 aprile al 6 maggio e vedrà la partecipazione di alcune imprese e ad una serie di incontri organizzati nella cornice della fiera Agrishow di Ribeirao Preto, e successivamente in FIAT e Magneti Marelli a Belo Horizonte. Non mancheranno incontri relativi al settore costruzioni organizzati a San Paolo per società di architetti e design, interessate a cogliere le opportunità offerte da questo dinamico mercato emergente.Venezuela. Fulcro della tappa in Venezuela è la visita conoscitiva alla raffineria della PDVSA, società petrolifera venezuelana. Sarà questa l’occasione per verificare la tipologia di strumentazione utilizzata dall’azienda e capire se e quali prospettive di business possono profilarsi per le imprese emiliane. Sono previsti, infine, una serie di incontri con studi di architetti e docenti universitari di architettura dell’Università Andres Bello. L’edilizia popolare è ad oggi uno dei segmenti delle costruzioni con maggior prospettive di sviluppo per il futuro, anche in vista di importanti commesse per la realizzazione di più di 400.000 alloggi popolari entro il 2013; risulta dunque di estremo interesse vagliare le prospettive di inserimento delle aziende nostrane nella fornitura di materiali, macchinari o know-how per la realizzazione delle commesse.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet