Ricavi 2011 in aumento del 20% per CIR food


reggio emilia 11 marzo – Sono stati presentati ai soci dell’Area Emilia Ovest i dati relativi al budget 2011, un anno che segna una svolta per la Cooperativa Italiana di Ristorazione. Grazie all’incorporazione della società di ristorazione SIR Eudania, con sede a Firenze, e l’acquisizione di SR Ristorazione di Bolzano, CIR food punta a posizionarsi ai vertici della ristorazione organizzata in Italia.Il budget prevede un fatturato 2011 complessivo di 470 milioni di euro, con un risultato netto positivo di 9,4 milioni di euro. Fra i ricavi, il 72% sarà generato dalla ristorazione collettiva, il 15% dalla ristorazione commerciale e il restante 13% dai buoni pasto a marchio BluTicket. Nel 2011 il Gruppo produrrà e servirà in Italia 76 milioni di pasti di cui circa 26 milioni soltanto per le scuole. Aziende, ospedali, strutture socio-sanitarie, caserme e ristoranti completano il bacino di servizio, che include oltre 1.000 strutture fra cucine, centri pasti e locali commerciali a gestione diretta.Saranno 10.800 gli addetti impiegati da CIR food nel 2011, il 25% in più rispetto allo scorso anno. Un organico composto, a fine 2010, al 90% di donne, con 1077 cuochi. I soci lavoratori sono 5.517. La crescita dell’occupazione è una costante per CIR food, che è stata recentemente premiata dall’Unione Europea per l’aumento del personale.“Puntiamo ad essere più forti valorizzando il modello cooperativo d’impresa, dove a crescere sono le persone e i soci, non soltanto i profitti – commenta il Presidente del Gruppo CIR food, Ivan Lusetti, che guida il nuovo CdA entrato in vigore il 1° marzo a seguito dell’incorporazione di SIR Eudania – Le sinergie che abbiamo potenziato ci consentiranno di essere più competitivi e di ottimizzare i costi, un requisito fondamentale nel mercato attuale”.Nel budget 2011 sono previsti investimenti per 16 milioni di euro in impianti, attrezzature e immobili. Inoltre, 4 milioni di euro saranno destinati complessivamente alla formazione del personale, alla ricerca e sviluppo, al marketing e all’implementazione del sistema qualità, tutti considerati da sempre nostri elementi di distintività sul mercato.Il budget 2011 beneficia del preconsuntivo 2010 positivo: CIR food ha raggiunto un fatturato di 400 milioni di euro, in crescita del 7% rispetto al 2009. SIR Eudania, la società incorporata, ha ottenuto un fatturato di 50 milioni di euro, in crescita del 8,4% rispetto al 2009.Area Emilia Ovest (Reggio Emilia, Parma, Piacenza)CIR food prevede di raggiungere quest’anno un fatturato d’area pari a 56,3 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto al 2010.Le azioni anti-crisi avviate da CIR food, come il blocco dei prezzi di convenzioni e listini fermi per i due scorsi anni e la razionalizzazione gestionale, sono state, dunque, accolte positivamente da clienti e consumatori, alle prese con la riduzione del potere d’acquisto. Nell’area Emilia Ovest CIR food produrrà quest’anno 8,5 milioni di pasti per scuole, ospedali, aziende, grazie all’impegno dei 1.220 addetti in servizio nelle 117 strutture gestite nell’area. Proseguiranno gli investimenti sul territorio, dedicati in particolare al nuovo locale self service nella zona artigianale di Corniano a Bibbiano (RE), che produrrà 400 pasti al giorno, e all’apertura del centro pasti di Castelnovo Ne’Monti (RE) dedicato alla ristorazione scolastica. Sempre in provincia di Reggio sarà ristrutturato il centro pasti di Fabbrico. A Parma, infine, sarà inaugurato il ristorante aziendale presso il Centro Ricerche Chiesi Farmaceutici.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet