REGGIO EMILIA PER EXPO 2015 – INVITO A PRESENTARE PROPOSTE PER LA CREAZIONE DI UN PROGRAMMA DI INIZIATIVE COLLEGATE ALL’ESPOSIZIONE UNIVERSALE DI MILANO


REGGIO EMILIA 10 MAGGIO Dando seguito al Protocollo d’intesa tra Expo 2015 spa e Comune di Reggio Emilia, firmato dal sindaco Graziano Delrio e dall’amministratore delegato di Expo 2015 spa Giuseppe Sala e finalizzato fra l’altro alla collaborazione per l’organizzazione di eventi collegati all’Esposizione Universale di Milano del 2015, il Comune di Reggio Emilia promuove un Invito a manifestare interesse, cioè a presentare proposte di iniziative ed eventi, con un duplice obiettivo:- la costituzione di un programma di avvicinamento a Expo 2015, da settembre 2013 ad aprile 2015;- la definizione di un palinsesto di attività a Reggio Emilia in concomitanza con Expo 2015, dal primo maggio al 31 ottobre 2015.“Obiettivo di questa iniziativa – ha detto oggi l’assessore comunale ai Progetti speciali Mimmo Spadoni– è costruire un programma di eventi e di occasioni per permettano di valorizzare il nostro territorio e in particolare le sue eccellenze e competenze distintive su cui stiamo lavorando da tempo anche nell’ambito dei progetti sull’Area nord relativi a educazione, meccatronica, agroalimentare e tecnologie green. Vogliamo fare di Expo un’opportunità per il nostro territorio, considerando che a breve inaugureremo la stazione Mediopadana e tramite essa diverremo quasi un quartiere di Milano, a soli 40 minuti di viaggio, caratterizzato da un’elevata qualità della vita. Per questo lanciamo questa raccolta di proposte che vuole essere il più possibile inclusiva, coinvolgendo l’intero territorio e affiancandosi alle sinergie che sviluppiamo con gli attori dell’Area nord, i Teatri, la Fondazione della Danza, Fotografia Europea, i Musei civici”. “Tra i progetti già in corso di realizzazione che ci avvicinano a Expo – ha aggiunto Spadoni – il completamento del Capannone 19 delle ex Reggiane dove sorgerà il Tecnopolo, sede di ricerca per Università e Crpa, che costituisce tuttavia solo un primo passo di un progetto che, anche attraverso gli 11 milioni di euro finanziati dal Piano città, comprenderà anche la riqualificazione del Capannone 18, l’ampliamento del Centro internazionale Malaguzzi, la riapertura del braccio storico di viale Ramazzini”. Alla conferenza stampa sono intervenuti anche il direttore dell’Area pianificazione strategica del Comune Massimo Magnani e la dirigente comunale allo sviluppo economico Elena Davoli. Erano inoltre presenti diversi attori del progetto Area nord. L’idea alla base dell’Invito – pubblicato su http://expo2015.comune.re.it/ dove si può trovare anche la scheda di adesione e proposta da compilare – è quella di arricchire e promuovere l’offerta del territorio reggiano rendendo protagoniste le forze produttive, scientifiche, economiche e culturali della città – a partire da quelle che il Comune di Reggio Emilia ha coinvolto nel percorso progettuale dell’Area Nord per innovare il modello economico e culturale reggiano – coordinandole in un programma collettivo di avvicinamento e di accompagnamento a Expo Milano 2015, che ha per tema: “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.Per queste ragioni le proposte dovranno essere caratterizzate da un’elevata qualità e da grande attrattività, in grado di convogliare l’attenzione di un vasto pubblico sulla città di Reggio Emilia, che dal prossimo giungo, grazie alla stazione Mediopadana dell’Alta velocità, potrà essere collegata a Milano in circa 40 minuti.GLI AMBITI DELL’INVITO – Le proposte devono rispondere ad almeno uno degli obiettivi dell’Invito e rientrare in uno dei seguenti ambiti tematici:Turismo e AccoglienzaPer sviluppare accoglienza e ospitalità in termini di qualità dell’offerta diretta a cittadini e turisti italiani e stranieri.Rientrano in questo ambito le iniziative di operatori commerciali ed esercenti (alberghieri ed extra-alberghieri, ristoratori, tour operator, agenzie di viaggi, guide turistiche) dirette a valorizzare e promuovere Reggio Emilia come città ospitale e accogliente e a realizzare un sistema di proposte e una rete di prodotti e servizi turistici.CulturaPer accrescere la quantità e la qualità della programmazione culturale locale esistente e valorizzare la capacità attrattiva della città di Reggio Emilia e del suo territorio.Rientrano in questo ambito le iniziative, i progetti, gli eventi legati all’arte, alla fotografia, alla pubblicità, alla televisione, al cinema, alla grafica, all’illustrazione, al fumetto, alla produzione video, al teatro, alla musica e alla danza.Agri-FoodPer valorizzare e promuovere le eccellenze nel settore agro-alimentare, una delle competenze distintive del territorio reggiano.Rientrano in questo ambito tutte le iniziative dirette a promuovere i prodotti tipici della tradizione enogastronomica e a valorizzare la filiera agro-alimentare locale.Ricerca e InnovazionePer stimolare e promuovere la ricerca applicata ai temi di Expo 2015.Rientrano in quest’ambito i progetti e le proposte che trattano i temi di Expo 2015 attraverso approcci innovativi e creativi, con particolare riferimento all’utilizzo delle nuove tecnologie.CHI PUÒ PRESENTARE UNA PROPOSTA – Possono presentare proposte soggetti che operano in ambito culturale, scientifico, artistico, turistico ed economico aventi sede legale nel territorio della provincia di Reggio Emilia o con articolazione territoriale nel territorio della provincia di Reggio Emilia.TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTELe proposte dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente il modulo on-line presente sul sito http://expo2015.comune.re.it/ entro e non oltre il 15 giugno 2013.Le proposte raccolte andranno a completare quelle che l’Amministrazione comunale ha già definito e continuerà ad organizzare nei prossimi due anni, in collaborazione con le più importanti istituzioni culturali ed economiche della città, sui temi al centro di Expo Milano 2015:- eventi culturali, musicali e artistici presso la nuova stazione Mediopadana dell’alta velocità che il 9 giugno prossimo entra in esercizio; – mostre, iniziative, esposizioni organizzate all’interno delle prossime edizioni del festival Fotografia Europea, il punto di riferimento in Italia e tra i principali in Europa tra quelli dedicati alla fotografia contemporanea; – eventi, installazioni e mostre temporanee con innovative modalità di fruizione che saranno organizzate nei nuovi spazi riqualificati dei Musei Civici attraverso il progetto di restauro e adeguamento funzionale proposto dall’architetto Italo Rota; – narrazioni, letture, performance per famiglie e bambini proposte nell’ambito di Reggionarra, l’evento che, grazie al contributo di narratori professionisti e di semplici cittadini, trasforma per due giorni Reggio Emilia nella città delle storie; – concerti, spettacoli di danza e di prosa, iniziative per le scuole e per la città organizzate all’interno delle prossime stagioni della Fondazione I Teatri e nelle produzioni di Aterballetto Fondazione Nazionale della Danza.L’Esposizione Universale darà visibilità alla tradizione, alla creatività e all’innovazione nel settore dell’alimentazione, affrontando il tema del diritto ad una alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta. L’obiettivo di questo evento è anche quello di sviluppare la sostenibilità, l’equa distribuzione, la qualità dei prodotti, la cultura, la ricerca tecnologica, la produzione, le competenze dei territori: temi che rivestono grande interesse per Reggio Emilia e che si intrecciano con molte delle eccellenze culturali, economiche e produttive del territorio emiliano-romagnolo.Anche per Reggio Emilia dunque l’Expo Milano 2015 è un’importante opportunità economica, di crescita, sviluppo e attrazione di visitatori.La collaborazione tra Expo 2015 e Reggio Emilia ha già prodotto un primo, prestigioso risultato in tema di Educazione, che trova in Reggio Emilia una competenza distintiva, riconosciuta nel mondo e che la stessa Expo 2015 spa ha voluto valorizzare assegnando all’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia ed a Reggio Children il compito di ideare e progettare l’Area Tematica Children Park nel Sito Espositivo di Expo Milano 2015.Nel Protocollo d’intesa tra Expo 2015 spa e Comune di Reggio Emilia si ritiene strategico valorizzare e promuovere le due grandi strutture della stazione Mediopadana e del Centro internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia come fulcro delle attività locali legate ad Expo Milano 2015. Ci si propone inoltre di studiare come il sistema dei trasporti, della logistica e della ricettività di Reggio Emilia possano contribuire a gestire in modo ottimale il flusso dei visitatori dell’Expo del 2015 e nello stesso tempo Reggio Emilia possa essere proposta in modo opzionale come meta aggiuntiva dei visitatori dell’Esposizione Universale di Milano.Si stima che i visitatori di Expo supereranno i 20 milioni (dei quali circa il 30% stranieri): una media di 160.000 visitatori al giorno, con punte fino a 250.000.Questo genererà una produzione lorda aggiuntiva per l’Italia di 25 miliardi di euro e un indotto record di 10,5 miliardi di euro tra il 2013 e il 2020 (stime Camera di commercio di Milano).Una grande vetrina, prestigiosa e internazionale, a cui Reggio Emilia può accedere e contribuire con benefici per l’economia, la cultura e la comunità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet