Artoni presenta la fattura eco-sostenibile


REGGIO EMILIA 10 APRILE Dopo aver ottimizzato le fasi di carico ed i percorsi dei mezzi riducendo i chilometri e conseguentemente le emissioni di CO2, il programma Artoni Moving Green si è concentrato sulla produzione di energia pulita grazie all’installazione di tetti fotovoltaici nei principali depositi, abbattendo così il fabbisogno energetico da fonti fossili, e sulla strategia che punta a sviluppare il più possibile processi paper-free. Eliminare tonnellate di carta dal ciclo di lavoro è possibile e per questo Artoni Trasporti offre ai clienti la possibilità di ricevere la fattura in formato elettronico.Il primo bilancio dell’iniziativa, proposta a oltre 10mila clienti nel 2012, è positivo: sono stati risparmiati oltre 3.000 kg di CO2. I clienti hanno beneficiato della ricezione puntuale delle fatture in un formato elettronico (Pdf) facilmente archiviabile e consultabile. L’invio della fattura eco-sostenibile tramite email si inserisce a pieno titolo nel programma Artoni Moving Green che, al suo debutto nel 2011, è stato selezionato tra i finalisti del premio Sodalitas Social Award.Il programma Artoni Moving Green ha l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale derivante dalle emissioni dirette e indirette di Artoni, incrementando al tempo stesso la produzione di energia da fonti rinnovabili, incentivando politiche interne di riciclo e abbattimento dei consumi di materie prime non rinnovabili, l’ottimizzazione dei trasporti e il consolidamento delle merce.Nell’ambito del programma Artoni Moving Green è già stata incrementata con successo l’eco-sostenibilità di nove filiali che, grazie all’installazione dei pannelli fotovoltaici, sono divenute energeticamente autosufficienti. Sono dotati di impianto fotovoltaico i centri operativi Artoni di Parma e Pontedera (PI), San Giuliano Milanese (MI), Mairano (BS), Caorso (PC), Mantova, Campogalliano (MO), Cepagatti (PE), Codogno (LO). Allo stato attuale i pannelli ricoprono una superficie totale di 5.600 mq garantendo una produzione annua di energia pari a 828.000 KWh corrispondente a 414.000 kg di CO2 non emessa in un anno (dati 2012).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet