UNACOMA-INDUSTRIALI RE Agricoltura 2.0 – L’innovazione in campo


REGGIO EMILIA 10 MARZO e Industriali di Reggio Emilia ha ospitato il seminario dal titolo “Agricoltura 2.0 – L’innovazione in campo: Tecnologie digitali per un’agricoltura sicura ed eco-sostenibile alla portata di tutti”. Dopo il successo del seminario sui sistemi meccatronici per il settore agricolo tenuto presso la fiera internazionale EIMA di Bologna a novembre, UNACOMA (Unione Nazionale Costruttori Macchine Agricole), Club Meccatronica (il club promosso dall’Associazione Industriali di Reggio Emilia sui temi della Meccatronica) e RE:Lab (l’azienda reggiana leader in Italia e fra i leader europei nella tecnologia ISOBUS) hanno organizzato e promosso un incontro per continuare nel solco dei risultati ottenuti.Scopo dell’incontro è stato illustrare l’evoluzione tecnologica delle macchine agricole, che nel volgere di pochi anni saranno in grado di interagire autonomamente e in piena sicurezza con l’ambiente senza la necessità di essere comandate da un operatore. Questo grazie all’incontro fra discipline quali la meccatronica – la scienza che lega la meccanica con l’oleodinamica e l’elettronica, consentendo la realizzazione di robot e sistemi altamente automatizzati – di sistemi quali ISOBUS – una tecnologia che standardizza le comunicazioni fra trattori e attrezzi, e che va diffondendosi rapidamente nel mondo agricolo.Si muove in tal senso il Club Meccatronica, che sostiene con particolare impegno lo sviluppo di queste tecnologie, promuovendo progetti di ricerca (quali ISOTRACTOR), che creano punti di incontro fra il mondo della ricerca e le aziende di meccanica agricola operanti nel distretto, nonché seminari e incontri come quello in programma.All’incontro, riservato agli imprenditori e ai tecnici della meccanizzazione e dell’elettronica applicata, sono infatti intervenuti esponenti del mondo della ricerca e dell’industria, ponendo l’accento su alcune delle tecnologie premiate ad EIMA.Fra gli interventi – dopo un’introduzione del Presidente del Club della Meccatronica Aimone Storchi e del Presidente UNACOMA Massimo Goldoni – Stefano Marzani di RE:Lab ha parlato del rapporto sinergico fra le cosiddette ICT (Information and Communication technologies) e ISOBUS. Gino Mainardi di COBO Group ha illustrato le tecnologie agricole sicure ed eco-sostenibili ponendo l’accento su quelle tecnologie che sono accessibili a tutti. Matteo Guerra di Argotractors ha illustrato il sistema Landini-SAFE, un’applicazione innovativa a favore della sicurezza degli operatori.Ha ultimato gli interventi Francesco Taroni di SAME-Deutz Fahr, parlando di un caso applicativo: l’agricoltura di precisione applicata alla viticoltura.Al termine degli interventi, si è potuto assistere a dimostrazioni di alcune applicazioni particolarmente innovative, aprendo il ‘campo’ ai macchinari agricoli di prossima generazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet