re 1 /6/2011 Il bilancio della bcc cavola e sassuolo


reggio emilia 1 giugno I soci della BCC Banca di Cavola e Sassuolo hanno approvato il bilancio 2010 che evidenzia un utile netto d’esercizio pari a 1.937.158 euro.Nell’intervento di apertura il presidente Silvio Scalabrini ha fornito una sintesi delle principali scelte di politica gestionale che l’Istituto ha effettuato nel corso dell’esercizio 2010, per poi presentare un’analisi dettagliata dei principali aggregati di bilancio e di conto economico.Ha inoltre espresso grande soddisfazione per il lavoro svolto: “Banca di Cavola e Sassuolo ha conseguito importanti risultati commerciali, proseguendo nella politica di rafforzamento patrimoniale: in un anno di particolare tensione del sistema creditizio, abbiamo registrato un significativo incremento del patrimonio netto a oltre 36 milioni di euro (+9,11% rispetto il 2009).”La positiva dinamica commerciale ha condotto a una crescita della raccolta diretta del 9,32%, pari a più di 535 milioni di euro, della raccolta indiretta del 26,72%, raggiungendo quasi i 120 milioni di euro, e degli impieghi del 13,96%.“Il conseguimento dei nostri obiettivi di sviluppo – ha evidenziato il Direttore generale Guido Tamelli – è certamente merito del nostro modo di “fare banca”, caratterizzato dalla vicinanza e dal servizio al territorio. Continuiamo a sostenere famiglie e piccole e medie imprese, da sempre stiamo con loro, con i piccoli: è nella natura delle banche di credito cooperativo, nate per favorire le economie locali.”In quest’ottica, l’apertura delle nuove filiali di Rubiera, Modena e Cavriago, che hanno contribuito a generare un incremento del numero di soci del 8,14% (3.291 al 31.12 2010) e del capitale sociale del 15,72% rispetto l’anno precedente.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet