re 1 /3/2012 PRIME ANALISI SUL PARMIGIANO REGGIANO ANNATA 2011


REGGIO EMILIA 1 MARZO Il 2011 ha fatto segnare un incremento di produzione del formaggio parmigiano reggiano pari al 7,1% che ha portato a 3,23 milioni il totale delle forme prodotte. L’aumento produttivo su base mensile rilevato a dicembre dello scorso anno si attesta a +8,9%, in particolare da gennaio a dicembre la produzione è salita del 9,5% a Mantova, mentre a Reggio Emilia e Modena l’aumento è stato rispettivamente dell’8,6 e al 6,7%. Parma segna un incremento del 5,3%, mentre la crescita della produzione in provincia di Bologna è stata del 6,8%. I magazzini generali, presi a riferimento, mostrano una crescita nelle giacenze iniziata a giugno del 2011. Nel 2011 l’aumento dei prezzi al dettaglio ha penalizzato, in particolare, gli acquisti dei formaggi duri Dop nei punti vendita della distribuzione moderna. A gennaio i contratti da caseificio a stagionatore hanno messo in luce un calo dei prezzi all’origine arrivati a 10,12 euro/kg rispetto alla media del bimestre precedente (10,50 euro/kg). Al 31 di gennaio, le vendite delle partite a marchio 2011 risultavano pari al 15,8% delle disponibilità mentre la quota di venduto del primo lotto di produzione era al 34,4%. Infine, il collocamento del secondo e del terzo lotto si è attestato rispettivamente all’8,2 e al 4,9%. Le giacenze a fine 2011, nel campione di magazzini generali, erano più elevate del 14,6% rispetto agli stock detenuti alla fine di dicembre 2010. Le scorte di formaggio di oltre 18 mesi, a fine anno, risultavano in aumento del 9,6% quando, al termine del precedente mese di novembre, si era rilevato un incremento delle giacenze complessive pari al 13,3%, con le sole scorte di formaggio pronto al consumo in aumento del 6% in confronto alla situazione di fine novembre 2010. Nel 2011 gli acquisti di formaggi duri di latte vaccino, nei punti vendita della grande distribuzione, sono diminuiti del 2,6%. Il calo è stato interamente sopportato dai formaggi dop con il parmigiano reggiano che ha ceduto il 5,7% (grana padano -4,8%) rispetto al 2010. I duri generici hanno segnato invece un aumento del 17,7%.In rialzo invece i prezzi: per il parmigiano circa del 15%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet