Ravenna. Motopesca si ribalta, disperso un marinaio


RAVENNA, 3 NOV. 2009 – L’allarme è arrivato ieri poco dopo le sette di sera. A lanciarlo l’equipaggio di un peschereggio che a un certo punto non ha più visto la "Linda II". Così si chiamava l’imbarcazione di Angelo Chiarelli, ribaltata nel mare in tempesta mentre tentava il rientro nel porto di Goro. Ora il suo conducente, 45enne, da solo a bordo del motopesca, risulta disperso.Subito dopo l’allarme due motovedette sono partite da Ravenna e Chioggia (Venezia), ma due tentativi di raggiungere la zona del naufragio sono falliti per le condizioni del mare e le forti raffiche di vento. A vuoto anche una perlustrazione con un elicottero del Sar di Rimini. Alle 23, grazie ad un leggero miglioramento delle condizioni atmosferiche, una motovedetta ha potuto perlustrare per ore il tratto di mare dalla foce del Po alla sacca di Goro, ma senza riuscire a rintracciare Chiarelli e il motopesca.A terra, dove pescatori e guardia costiera presidiavano il tratto di costa, sono arrivati rottami del ‘Linda II’. Le ricerche sono riprese questa mattina con la luce del sole e con l’ausilio di un elicottero dei Vigili del fuoco di Bologna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet