Raccolta 2011, Coprob punta sulla qualità


BOLOGNA, 8 AGO. 2011 – Ha preso il via lo scorso 28 luglio la campagna bieticola-saccarifera della cooperativa Coprob, che produce zucchero nello stabilimento di Minerbio, in provincia di Bologna. Il 4 agosto, invece, è stato il turno del sito di Pontelongo, a Padova. La prima campagna congiunta dei due stabilimenti rende promettente e di grande qualità la stagione di Coprob, soprattutto in vista della fusione per incorporazione di Italia Zuccheri nella coop. Le prospettive della raccolta di bietole sono infatti buone, con un quantitativo stimato di 1,7 milioni di tonnellate, da 26.500 ettari seminati. I conferenti saranno circa 3.500, di cui 2.504 associati alla coop, che nel primo trimestre 2011 ha superato quota 5.000 soci. Coprob stima una diminuzione dell’11% del quantitativo di bietole conferite, che sarà compensata dalla migliore qualità delle barbabietole, ha spiegato Marco Marani, direttore agricolo. Il dg Stefano Montanari ha spiegato che la coop ha realizzato nel 2011 investimenti per 23 milioni di euro, di cui 14 destinati allo stabilimento di Minerbio e 9 a quello di Pontelongo, per migliorare produttività e efficienza degli impianti". Per il presidente Claudio Gallerani "la contrazione del quantitativo di bietole dell’11% è dovuto al ritardo dell’erogazione degli aiuti da parte del governo e all’elevato prezzo dei cereali diventati molto competitivi. Peraltro i risultati di mercato positivi – ha spiegato – ci consentiranno una migliore valorizzazione delle bietole conferite dai soci con buone prospettive future di avere ancora una bietola competitiva per la rotazione nelle nostre aziende agricole. Naturalmente continueremo nella nostra convinta azione per sbloccare gli aiuti 2009-10 dovuti all’intero settore e non ancora pervenuti"

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet