Comecer cresce grazie a Fondo Italiano di Investimento e acquisisce Veenstra Instruments


CASTEL BOLOGNESE 6 APRILE Comecer SpA, azienda con sede a Castel Bolognese attiva nel settore della medicina nucleare ha acquisito il 100% di Veenstra Instruments BV (con sede a Joure, in Frisia -­‐ Paesi Bassi). A meno di un anno dall’ingresso nel capitale sociale di Comecer del Fondo Italiano di Investimento, è stata portata a termine la prima acquisizione che permetterà a Comecer di integrare nella propria offerta di prodotti, quelle che sono le migliori tecnologie elettroniche e software per la medicina nucleare. Veenstra, con un fatturato 2011 di circa Euro 7 milioni, è specializzata in sicurezza, sia in ambito farmaceutico sia nel controllo e misurazione delle radiazioni, e produce software, strumenti e attrezzature elettroniche e meccaniche utilizzate in medicina nucleare, radiochimica, radiofarmacia e laboratori di taratura che si integrano perfettamente con la gamma prodotti già offerta da Comecer. Le strutture aziendali di Comecer e Veenstra non subiscono modifiche: Veenstra entra a far parte del Gruppo Comecer mantenendo il proprio brand e le proprie competenze specifiche, che vanno a integrare e completare il know-­‐how di Comecer. L’operazione è stata portata a termine grazie al sostegno del Fondo Italiano d’Investimento, la cui mission è proprio quella di favorire processi di aggregazione e consolidamento settoriale, supportando, attraverso un processo di internazionalizzazione, la crescita dimensionale di aziende italiane tecnologicamente all’avanguardia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet