La nautica emiliano-romagnola veleggia verso la Cina – SIDI-Eurosportello Ravenna


ravenna 4 giugno La Cina è il paese in cui il mercato della nautica ha le maggiori potenzialità di crescita a livello mondiale, sia in termini di volume che di valore. Si stima che il mercato cinese delle imbarcazioni raggiungerà i 10 miliardi di dollari entro il 2020. Su queste premesse è nato il progetto “Rafforzamento della filiera nautica emiliano-romagnola in Cina” realizzato dall’Azienda Speciale SIDI-Eurosportello della Camera di commercio di Ravenna, co-finanziato dal sistema camerale regionale, Unioncamere Emilia-Romagna e Regione. L’iniziativa si conclude si conclude nella prima settimana di giugno (da martedì 4 a venerdì 7): una delegazione di esperti, imprenditori e associazioni cinesi del settore che farà tappa a Ravenna, Forlì e Bologna per visite ad aziende regionali specializzate del settore. Giovedì 6 giugno (dalle 10 alle 13) nella sede di Unioncamere a Bologna, in viale Aldo Moro 62 si svolgerà la tavola rotonda dal titolo “La Nautica in Cina: opportunità per le aziende”.La visita della delegazione cinese rappresenta l’ultima fase del progetto che in un anno ha coinvolto più di 20 aziende regionali della nautica. Le attività realizzate sono state diverse, secondo un preciso percorso temporale utile a favorire concrete opportunità di business per le imprese emiliano-romagnole (cantieri ed accessoristi). Il primo step è stato l’analisi del mercato nautico cinese anche attraverso seminari di presentazione e successivi incontri personalizzati con colloqui individuali (check up orientativi). Sono stati quindi realizzati un report di pre-fattibilità, un’azione esplorativa di scouting, ed una missione imprenditoriale in Cina che ha portato ad incontri d’affari e visite a realtà significative della cantieristica, distribuzione e portualità turistica cinese. Infine, l’incoming di questi giorni in Emilia-Romagna del gruppo di operatori cinesi che martedì 4 giugno a Ravenna riceverà il saluto di benvenuto di autorità e associazioni di categoria (Camera di commercio, Autorità Portuale, Cna Nautica, Consorzio Export Nautico) prima di visitare il cantiere Della Pasqua a Marina di Ravenna, quindi il porto Turistico Marinara e l’azienda Sistema Walcon. Mercoledì proseguiranno gli incontri alle aziende Soleri, Quick, Arimar e Glomex.Dopo la tavola rotonda a Bologna, la delegazione visiterà la ditta Trem e, venerdì 7 giugno, a Forlì Cclg, Nemo, Solimar, Ferretti. Sabato è programmato il ritorno nel “Paese del Dragone” dove la nautica sta vivendo un trend positivo grazia alla politica del Governo centrale volta a: incoraggiare lo sviluppo dell’industria di settore anche a fini di promozione turistica; riorganizzare la normativa cinese sulla navigazione di mari e acque interne; favorire la costruzione di nuove marine e l’apertura di yacht club; riqualificare aree per un turismo d’élite.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet