Fruttagel – Vincenzo Alberti è il nuovo Presidente


ravenna 29 gennaio Su proposta della Legacoop di Ravenna il Consiglio di Amministrazione di Fruttagel ha eletto alla unanimità Vincenzo Alberti nuovo presidente di Fruttagel.Alberti, bolognese, ha ricoperto importanti incarichi nel movimento cooperativo presso la Legacoop di Bologna e L’Associazione Nazionale delle Cooperative di Consumatori (ANCC) e dal 1982 sino al 2012 è stato presidente di Coopindustria (CO.IND) la società cooperativa di Castelmaggiore che rilevò nel 1986 dalla Parmasole lo stabilimento di Alfonsine allora in liquidazione. Contando sull’aiuto e sostegno di CO.IND, di cui divenne parte integrante Fruttagel nel (1994), si trasformò in consorzio ed è oggi è presente con una propria struttura oltrechè ad Alfonsine anche a Larino nel Molise. L’azienda romagnola si caratterizza come società cooperativa di secondo grado operando sul mercato come contoterzista a nome dei propri soci che sono principalmente cooperatori emiliano-romagnoli conferenti che hanno costruito una efficiente filiera agro-alimentare e la grande distribuzione cooperativa che si avvale delle strutture e delle competenze di Fruttagel come strumento di garanzia e tutela dei consumatori. La produzione, suddivisa in due grandi linee del freddo e del caldo opera nel campo dell’ortofrutta (ortaggi surgelati, pomodoro, the, succhi di frutta, latti vegetali ecc.).L’ultimo bilancio approvato (2011) si è chiuso con un fatturato di circa 125 milioni di euro, con un capitale sociale di 13milioni e 627mi1a euro ed un patrimonio netto di oltre 34milioni.Nel 2012 il fatturato si è accresciuto del 7% ed i dirigenti di Fruttagel, nonostante la crisi economica del paese accentuata da quella dell’agroalimentare, prevedono per l’anno appena terminato un esercizio economico in equilibrio. L’occupazione, per tanta parte femminile, sfiora i mille dipendenti e, nonostante le avversità economiche del 2012 che, prevedibilmente, continueranno a persistere anche nel 2013, i livelli occupazionali di Fruttagel non subiranno contrazioni. Al suo insediamento il nuovo Presidente ha voluto ribadire obiettivi e strategie della impresa ravennate garantendo continuità nelle scelte aziendali e lo stretto legame con CO.IND. Alberti, rivolgendosi al Consiglio di Amministrazione, ha ringraziato Egidio Checcoli presidente uscente, per il lavoro svolto, ed ha ribadito che pur in presenza di una congiuntura economica avversa anche per il 2013 Fruttagel nutre obiettivi ambiziosi di consolidamento e sviluppo. Il neopresidente ha insistito in particolare sulla necessità di:• 
Favorire ulteriori sbocchi produttivi ai soci agricoli conferenti ampliando il rapporto con la grande distribuzione specie verso la Cooperazione di Consumo ed il CONAD;• Competere alla pari con i grandi marchi leader di mercato facendo leva sulla qualità e il servizio e mantenendo un differenziale di prezzo significativo.• Procedere sulla strada dell’ innovazione trasformando e ampliando la gamma dei prodotti e quindi dell’offerta divenendo un fornitore sempre più qualificato per i prodotti a marchio dei grandi distributori;• Di garantire in ogni fase aziendale la centralità del lavoro e dei lavoratori che Fruttagel considera il proprio patrimonio intangibile più rilevante e la cui partecipazione e condivisione dei valori propri del movimento cooperativo sono determinanti per il raggiungimento degli obiettivi datisi.Alberti ha infine concluso con l’auspicio che i progetti di consolidamento e sviluppo di Fruttagel, sempre più punto di riferimento fondamentale per l’agroalimentare emiliano-romagnolo, siano utili alla crescita del territorio e delle comunità in cui opera.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet