Itway entra nel mercato dei servizi di videoconferenza


RAVENNA 1 FEBBRAIO Il Gruppo Itway – società quotata al segmento Star di BorsaItaliana, leader in Europa nella produzione e distribuzione a valore aggiunto di soluzioni etecnologie per l’e-business, ha siglato un accordo di distribuzione con la societàamericana Vidyo, azienda specializzata nella progettazione e produzione di sistemi divideoconferenza di ultima generazione.In virtù di questo accordo Itway potrà offrire al mercato tutta la vasta e innovativa gamma disoluzioni di videoconferenza che la società Vidyo ha prodotto. Si tratta di soluzioni integrate cherappresentano lo stato dell’arte per la realizzazione di sistemi di videoconferenza misti e flessibili,dalla sala di videoconferenza all’utilizzo di tablet o palmari per consentire a più persone di parlarsie vedersi a distanza utilizzando anche semplici connessioni GSM.“Siamo di fronte ad un nuovo modo di pensare alla videoconferenza” – ha affermato CesareValenti, Vice President responsabile del Marketing Strategico di Itway – “in quanto Vidyo ha resopossibile, in virtù di un sistema brevettato di comunicazione, l’utilizzo di diversi dispositivi divisualizzazione, inclusi i tablet come iPad o gli smartphone. In poche parole un utente mobile puòcollegarsi in videoconferenza con i propri interlocutori semplicemente utilizzando la propriaconnessione telefonica ma con una qualità video ed audio sino ad oggi impensabile.Siamo convinti che questo rappresenti il futuro: consentire alle persone di potere comunicare invideoconferenza senza spostarsi, ovunque esse siano e con qualsiasi dispositivo fisso o mobile e inqualsiasi condizione di connessione, compresa quella telefonica. Con questi servizi che andremo adoffrire ai nostri clienti attuali e potenziali siamo certi di cogliere un bisogno importante soprattuttoper quelle aziende grandi o piccole che hanno bisogno di favorire la comunicazione fra le personein modo semplice e a costi contenuti” ha aggiunto Valenti. Secondo il management Itway, questocontratto genererà 3 milioni di Euro circa nei prossimi due anni in quanto ritiene che sivada a coprire una domanda molto forte specialmente nella utenza mobile, nelle società con ufficiremoti, nell’aziende con team di lavoro geograficamente dislocati in zone diverse, evitando costosispostamenti alle persone ed aumentando l’ efficacia della comunicazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet