Quindicesimo anno per la colletta alimentare


BOLOGNA, 21 NOV. 2011 – Torna per il quindicesimo anno anche in Emilia-Romagna la colletta alimentare, straordinaria giornata di raccolta organizzata dal Banco alimentare. Dopo gli ottimi risultati del 2012 con oltre 13 mila volontari in campo e oltre un milioni di chilogrammi raccolti, le iniziative regionali di sabato 26 novembre, sono state presentate nella sede della Regione, tra i patrocinatori della colletta alla quale hanno aderito anche tutte e nove le Province. "Ogni anno – ha detto l’assessore regionali alle politiche sociali, Teresa Marzocchi – c’é qualche disponibilità in più per questa giornata. Siamo contenti. E non la consideriamo una scusa per non fare il nostro dovere di istituzioni o per delegare i poveri alla carità: ma per fare sempre di più". Il 26, in concomitanza con la colletta alimentare ci sarà la conferenza sul volontariato, "e la colletta sarà un modo per mostrare quello che è il volontariato visibile". "Questa iniziativa – ha detto l’assessore alle Pari opportunità della Provincia di Bologna, Gabriella Montera – è importante non solo nell’immediato per raccogliere cibo ma anche dal punto di vista simbolico: quello all’alimentazione è un diritto che spesso viene dimenticato". Una valenza educativa che ha sottolineato anche Giovanni De Santis, presidente della Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna: "La colletta è nata per ragioni molto pratiche. Poi ha acquisito questa valenza come stimolo a una riflessione sul donare".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet