Provincia di Modena, Sabattini si ricandida


©Trc-TelemodenaMODENA, 16 APR. 2009 – Una coalizione ampia, coesa e responsabile, che ha prodotto risultati importanti in questi 5 anni di governo e ritiene di dover proseguire questa esperienza positiva. Parola di Emilio Sabattini, che ha presentato questa mattina l’accordo politico sottoscritto dalle forze che hanno deciso di appoggiare la sua ricandidatura alla Presidenza della Provincia, ovvero Pd, Sinistra per Modena, Italia dei Valori, Socialisti, Comunisti Italiani e Verdi, con la new entry rappresentata da La rosa per Modena. Il documento sottoscritto dalle forze che compongono la coalizione indica 11 obiettivi di fondo, in base ai quali verrà definito il programma elettorale: dalle politiche per rilanciare l’economia e l’occupazione al sostegno dei lavoratori colpiti dalla crisi; dal modello di sviluppo alle politiche energetiche e per l’ambiente. Obiettivi sui quali però non si è trovato l’accordo con Rifondazione Comunista, che ha deciso di uscire dall’attuale coalizione.Rifondazione candida Stefano Lugli  Rifondazione, dopo aver da tempo fatto saltare ogni possibilità di accordo in città, correrà da sola anche in Provincia, candidando alla Presidenza Stefano Lugli, segretario provinciale del Partito e consigliere provinciale nella legislatura che si sta concludendo. La decisione è scaturita nella serata di ieri quando, all’unanimità, il comitato politico ha preso atto dell’impossibilità di raggiungere un accordo con il Pd e con le altre forze di centrosinistra ed ha quindi deciso di uscire dall’attuale coalizione. "Ci siamo confrontati con il centrosinistra – spiega in una nota Stefano Lugli – e abbiamo cercato un punto di mediazione che permettesse un’intesa su quei temi importanti che, anche in passato, sono stati oggetto di scontro politico. Ma abbiamo registrato una distanza incolmabile rispetto alle nostre posizioni".Casini apre la campagna Udc Sarà Pier Ferdinando Casini ad aprire ufficialmente a Modena la campagna elettorale dell’Udc in vista delle amministrative e delle europee del 6 e 7 giugno. Casini prenderà parte, domani sera, in città, all’Auditorium Beccaria, alla Convention dei candidati del partito. Interverranno, tra gli altri, il candidato a sindaco del Comune di Modena Davide Torrini, il candidato alla presidenza della Provincia Fabio Vicenzi e Silvia Noè, candidata alle europee. “Di fronte alle laceranti e disorientanti divisioni nel Pdl modenese – scrive Torrini – l’Udc si pone oggi come l’unica alternativa credibile al sistema di potere che ruota intorno ai partiti comunisti e post-comunisti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet