Prostituzione: blitz a Modena e Reggio Emilia


©TelereggioREGGIO EMILIA, 26 MAG. 2009 – Si è svolta in mattinata una vasta operazione anticrimine della Polizia di Modena, coordinata dal Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine, contro un gruppo criminale composto da cittadini nigeriani radicati a Modena, ma con basi logistiche anche a Reggio, in province limitrofe e in Nigeria e con ramificazioni in altre città del Nord Italia. La Polizia ha eseguito diverse ordinanze di custodia cautelare in entrambe le città emiliane, a carico di diverse persone indagate per immigrazione clandestina, reclutamento, agevolazione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, oltre a reati minori. Secondo l’accusa, "l’organizzazione ha operato per anni in regime di monopolio assoluto sulla tratta Nigeria-Libia-Germania-Modena per le attività connesse alla prostituzione di ragazze acquistate in Nigeria e sfruttate in Italia". E’ emerso che i vertici dell’organizzazione hanno anche fornito assistenza legale per ottenere, dietro presentazione di false dichiarazioni sullo stato personale delle donne sfruttate, lo status di rifugiato politico e quindi eludere i provvedimenti amministrativi di espulsione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet