Prosegue l’allerta maltempo: in regione ancora neve e piogge


4 GEN. 2010 – Non accenna a lasciare l’Italia l’ondata di maltempo che ha investito il nostro paese nelle ultime ore: nei prossimi giorni gli esperti prevedono infatti ulteriori nevicate anche a quote di pianura sulle regioni settentrionali, mentre su quelle centrali saranno ancora le piogge a provocare disagi. Il Dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso una nuova allerta meteo che prolunga ed estende quello diffuso ieri e che prevede precipitazioni diffuse e temporali localmente anche molto intensi sul centro Italia. Al nord, e in particolare sulla pianura Padana, persisteranno invece le nevicate con quantitativi localmente moderati. Il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione in stretto contatto con le Prefetture, le Regioni e le strutture locali di protezione civile. In Emilia-Romagna, comunque, la situazione è sotto controllo. Stamattina neve o nevischio sono caduti su buona parte della regione, ma senza particolari problemi alla circolazione stradale. La società Autostrade per l’Italia ha segnalato alle 15 nevischio in Emilia-Romagna solo in A1, nel tratto appenninico tra Sasso Marconi e Calenzano, e sulla A13 Bologna-Padova ma nel tratto veneto. Sulla A15 Parma-La Spezia, nevischio tra Berceto e Pontremoli. Il servizio meteo dell’Arpa regionale prevede per domani cielo coperto su tutta l’Emilia-Romagna, con precipitazioni deboli e sporadiche a carattere nevoso sul settore orientale in mattinata, e nel pomeriggio moderate a carattere nevoso sui rilievi, deboli nevose in pianura, con pioggia mista a neve sulla fascia costiera. Per l’Epifania, poi, deboli nevicate sulle colline con residue pioviggini sulla pianura orientale.Resta alto l’allarme a Bologna, dove domani, specie nel pomeriggio, le previsioni meteo indicano l’arrivo di una nuova perturbazione nevosa di grosse dimensioni sulla città, con successiva ondata di freddo. I 173 mezzi spazzaneve e i 440 addetti di Hera sono già allertati e restano validi gli inviti dei giorni scorsi: ridurre al minimo indispensabile l’uso delle auto private, preferendo i mezzi pubblici, non parcheggiare sotto alberi o in modalità che possano impedire l’azione dei mezzi spazzaneve, controllare e isolare i contatori di acqua e gas posizionati all’esterno degli edifici per evitare che il gelo provochi danni; distribuire il sale sotto i portici e nelle altre pertinenze di competenza dei privati. Hera ha attivato da due giorni un numero per il "Servizioneve": 051/2814452, oltre al numero verde 800.999.500. Resta poi in funzione il piano antifreddo delle scorse settimane. In città – secondo la nota del Comune – sono stati allestiti posti letto, più che sufficienti ad assicurare a tutti un ricovero, e anche durante il giorno è attiva una struttura per i senza fissa dimora.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet