Prosciutto di Parmastar a stelle e strisce


PARMA, 28 GEN. 2013 – Anche il 2012 è da record per il Prosciutto di Parma sul mercato statunitense. Lo dicono i brillanti risultati realizzati lo scorso anno negli Stati Uniti. A cominciare dai, circa 520 mila prosciutti esportati, con una crescita del 17% e un aumento di 74.500 unità rispetto all’anno precedente. Anche per il settore del preaffettato continua l’andamento positivo degli ultimi anni, con più di 2 milioni di vaschette vendute nell’arco del 2012. E’ un risultato importante, che premia il lavoro del aziende del settore."Siamo molto soddisfatti del traguardo raggiunto nel mercato americano che anche nel 2012 tiene saldo il primato delle esportazioni di Prosciutto di Parma al di fuori dei confini europei – sottolinea Paolo Tanara, presidente del Consorzio del Prosciutto di Parma -. Abbiamo lavorato molto in questi anni destinando importanti investimenti alla valorizzazione del nostro prodotto, alla tutela del marchio e soprattutto all’adeguamento alle rigide procedure e garanzie sanitarie richieste". E i risultati sono arrivati. L’aumento dei volumi di vendita è stato accompagnato da un discreto rialzo dei prezzi medi, fattore che rende il risultato acquisito ancora più significativo. Il valore delle esportazioni di Prosciutto di Parma negli Stati Uniti ammonta a circa 45 milioni di euro. "E’ un successo che premia gli sforzi delle aziende associate che hanno creduto e contribuito a costruire nel tempo un mercato molto importante ma indubbiamente altrettanto difficile – ha dichiarato Stefano Fanti, direttore del Consorzio del Prosciutto di Parma – Un successo meritato che va condiviso con tutti coloro che sono quotidianamente impegnati nel conferire e assicurare al Prosciutto di Parma tutti quei requisiti di sicurezza e tracciabilità indispensabili per poter essere esportato in tutto il mondo".Le stime lasciano prevedere una crescita costante a medio termine e un andamento delle esportazioni sostanzialmente in equilibrio per il 2013, un anno di consolidamento delle posizioni ottenute grazie anche al supporto di attività promozionali nei punti vendita in collaborazione con le aziende associate e il loro importatori e distributori e di un intenso programma di valorizzazione del prodotto che vede la partecipazione del Prosciutto di Parma alla più importanti fiere e iniziative sul territorio americano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet