Prosciutto, Coldiretti contro Assica


Coldiretti all’attacco di Assica (associazione industriali delle carni e dei salumi) favorevole al prosciutto senza carne di maiale, ma con aggiunta di acqua e aromi chimici. “I nostri allevamenti – ha detto il presidente di Coldiretti Modena, Francesco Vincenzi – sono già in difficoltà per le importazioni di carne a basso costo e di scarsa qualità e salubrità, come dimostra la recente denuncia dei giornali tedeschi sull’uso massiccio degli antibiotici in Germania. Questo ulteriore colpo basso finirà con l’accentuare la mancanza di trasparenza, confondendo il consumatore e costringendo i nostri allevamenti a chiudere. In questo modo i furbetti nostrani del prosciuttino si mettono sullo stesso piano delle industrie straniere che al Salone internazionale dell’Alimentazione di Parigi hanno portato sette prodotti con nomi che richiamano il Parmigiano Reggiano, prodotto simbolo del made in Italy”.

Per Asica invece la norma è positiva perchè mira a fare chiarezza: obbliga i produttori a specificare il tipo di animale e ad utilizzarne solo la coscia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet