Prorogato accordo TerniEnergia e Ecopneus


Prorogato fino a dicembre 2018 l’accordo fra TerniEnergia ed Ecopneus scpa (società per il rintracciamento, la raccolta, il trattamento e recupero dei Pfu, pneumatici fuori uso) per il conferimento di Pfu negli impianti della stessa TerniEnergia in Italia: tutto questo, nell’attesa che il ministero dell’Ambiente completi la discussione su due decreti ministeriali in materia. In base alla proroga dei contratti, TerniEnergia potrà trattare nei due centri avanzati di recupero Pfu di Nera Montoro (Terni) e di Borgo Val di Taro (Parma) fino a 15.000 tonnellate annue di pneumatici fuori uso, conferite dalla sola Ecopneus per un corrispettivo annuale di un milione e mezzo di euro circa. TerniEnergia – spiega un suo comunicato – è una smart energy company attiva nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, digital energy, efficienza energetica, waste ed energy management. E’ quotata sul segmento Star di Borsa italiana e parte del Gruppo Italeaf. Ecopneus, dal settembre del 2011 ad oggi, ha raccolto e recuperato oltre 1 milione di tonnellate di pneumatici fuori uso, da cui è stato possibile ottenere gomma riciclata per campi da calcio, asfalti “silenziosi”, aree gioco per bambini, arredo urbano, energia ed altro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet