Prodotti Dop regionali al centro di reportage internazionali


Le eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna sono al centro di reportage della stampa messicana e cinese a seguito di eductour coordinati da Apt Servizi – Due i servizi del più diffuso quotidiano del Messico “El Sol de Mexico” – Un altro articolo è stato pubblicato, nel mese di aprile, nel bimestrale “Wine Press” di Shanghai, la più importante rivista del settore vinicolo in Cina – Presentati al pubblico di questi due Paesi prodotti enogastronomici unici: dalla mortadella al Parmigiano Reggiano, dal Prosciutto di Parma al Culatello di Zibello, all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Dal Messico alla Cina la stampa internazionale esalta i prodotti enogastronomici di eccellenza dell’Emilia Romagna.

 

 

Il più diffuso quotidiano del Messico – “El Sol de Mexico”, sede Città del Messico, 500mila copie di tiratura – ha dedicato due articoli (il 29 giugno e il 6 luglio) a “I sapori di Bologna e dell’Emilia Romagna”, come si legge nel titolo. I due ampi reportage sono firmati dalla corrispondente in Europa del quotidiano messicano Maria Esther Estrada che ha preso parte, dal 18 al 28 giugno, in collaborazione con Apt Servizi a un tour in Emilia Romagna e che, in passato, ha scritto altri articoli sull’offerta turistica regionale. Nei due servizi la giornalista fa scoprire al vasto pubblico messicano i segreti produttivi che portano, sulle tavole di tutto il mondo, al consumo di prodotti enogastronomici unici: dalla mortadella al Parmigiano Reggiano, dal Culatello di Zibello all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. E, questa piccola “enciclopedia del gusto” emiliano romagnola, non può non finire parlando della qualità dei vini presenti nel territorio: Lambrusco, Pignoletto, Malvasia, Albana, Sangiovese che Maria Estrada ha potuto apprezzare nella sua visita all’Enoteca regionale di Dozza.

 

 

Nella sua tappa a Bologna la giornalista ha scoperto (e lo descrive) come nasce quell’autentica leccornìa che si chiama mortadella e come la sua produzione – oggi tutelata da un Consorzio – è stata regolata nel 1661 addirittura da un cardinale. Origini antichissime (attorno al XII secolo) anche per il Parmigiano Reggiano, un formaggio dalle straordinarie proprietà alimentari, “ideale per tutte le età”, che scopre nella sua sosta in un caseificio di Parma. Presso l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense la reporter del quotidiano messicano viene a contatto con il “prosciutto meglio curato d’Italia”: il Culatello di Zibello. La giornalista si dice colpita dallo spettacolo della cantina di stagionatura di Culatelli di Massimo e Luciano Spigaroli e dal sapore delicato, quasi senza grassi, di questo prodotto la cui maturazione “può aspettare fino a 36 mesi”. “Anni di amore e pazienza – scrive Maria Estrada – sono necessari per produrre l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena il cui sapore intenso è una delizia per il palato”. Fino al 1980 – ricorda la reporter – “questo prodotto era poco noto fuori dall’Emilia Romagna mentre oggi è venduto in tutto il mondo”.

 

 

Anche il vasto pubblico cinese ha potuto conoscere alcune eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna: il Prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano e l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Questo è stato possibile grazie ad un articolo pubblicato, nel mese di aprile, nel bimestrale “Wine Press” di Shanghai, la più importante rivista del settore vinicolo in Cina (350mila copie di diffusione). L’articolo è firmato da Lawrence Lo, un opinion leader che si occupa di cucina europea, scrive per riviste di alimentazione ed è autore di diversi blog. Per il canale Ics della tv di Shanghai Lawrence Lo partecipa al programma settimanale dedicato al food & wine.

 

 

Dopo la partecipazione al Sigep di Rimini – il Salone Internazionale Della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali – Lawrence Lo ha preso parte ad un educational tour promosso da Apt Servizi con tappe a Parma e Modena: due capitali del gusto dell’Emilia Romagna. Nel Parmense, a Langhirano, Lawrence Lo ha avuto un “contatto”, apprezzandone la qualità, con il famoso Prosciutto di Parma preparato seguendo rigorosi processi di produzione. L’autore dell’articolo racconta poi ai lettori cinesi un’altra positiva scoperta fatta in Emilia Romagna: l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. “Un prodotto – scrive Lawrence Lo che ha visitato un’Acetaia di Modena – che per essere autentico deve avere un invecchiamento superiore ai 12 anni e che si abbina alla perfezione con un altro prodotto di eccellenza dell’Emilia Romagna: il Parmigiano Reggiano”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet