Presidio dei bancari, giovedì sciopero


Giovedì le organizzazioni sindacali Dircredito, Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, Sinfub, Ugl e Uilca hanno indetto lo sciopero generale, per l’intera giornata, dei lavoratori del credito, in difesa del contratto nazionale della categoria, disdettato dall’Abi con dieci mesi di anticipo e contro il mancato rinnovo del fondo per il sostegno al reddito unico ammortizzatore sociale del settore. E mercoledì, dalle 13 alle 15, in piazza Minghetti a Bologna, davanti alla sede Carisbo, le organizzazioni sindacali del credito organizzano un presidio per sensibilizzare sulle ripercussioni che la vicenda ha nei confronti dei cittadini e delle imprese. “In questa situazione – dichiarano le organizzazioni sindacali del credito bolognesi – l’Abi, oltre a mettere in discussione decenni di contrattazione e scaricare sulla cittadinanza i costi del mancato rinnovo del fondo di sostegno al reddito e all’occupazione, danneggia inequivocabilmente le piccole e medie imprese a causa della mancanza di erogazione del credito, contribuendo, di fatto, al procrastinarsi della crisi”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet