Presentata la nuova monoposto Ferrari


Si chiama SF90 e da quando toccherà per la prima volta la pista avrà un solo compito: interrompere il digiuno da vittorie che dura per la Ferrari dal 2007 quando a vincere il Mondiale piloti di Formula 1 fu il finlandese Kimi Raikkonen. Nell’anno in cui si celebra il 90° anniversario dalla fondazione della scuderia del Cavallino, alla quale ha dato vita Enzo Ferrari nel 1929, comincia per l’azienda di Maranello un capitolo nuovo. Una pagina da scrivere e affidata per la prima volta a Mattia Binotto, nuovo team principal che mantiene anche il ruolo di direttore tecnico della scuderia. Una vettura, la prima presentata dopo la scomparsa di Sergio Marchionne e l’addio a Maurizio Arrivabene, che nasce come evoluzione della SF71H con l’obiettivo di raggiungere maggiore velocità e di sfruttare le variazioni, in particolare sull’anteriore, imposte dalle modifiche del regolamento per azzerare il gap con una Mercedes più che mai agguerrita che mercoledì ha tolto i veli alla W10 con cui Lewis Hamilton cercherà di difendere il titolo mondiale.
#essereFerrari è l’hashtag che apre la stagione 2019 di una squadra che, come ha sottolineato l’amministratore delegato Louis Camilleri, non smetterà di lottare. Non smetterà di camminare all’interno del solco di una tradizione che proprio il nuovo team principal Mattia Binotto ha riassunto nelle parole orgoglio e dovere. A cercare di invertire una tendenza che vede le frecce d’argento dominare da cinque anni il Mondiale piloti e costruttori saranno Sebastian Vettel, ancora alla ricerca del primo titolo targato Ferrari, e Charles Leclerc, cresciuto nell’Academy del Cavallino e promosso a seconda guida al fianco del quattro volte iridato tedesco. Toccherà a loro rincorrere il 16° mondiale piloti della storia della rossa, e se la scuderia avrà fatto le scelte giuste lo si capirà sul circuito di Barcellona dove il Cavallino sfrutterà subito i 100 chilometri concessi per realizzare filmati promozionali prima dei primi giri di pista ufficiali programmati per lunedì alle 9.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet