Preoccupata la Regione per il piano straordinario del governo sull’edilizia


BOLOGNA, 7 MAR. 2009 – Il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani si dice "preoccupato" per le notizie apparse sulla stampa riguardanti l’elaborazione da parte del Governo di un Piano straordinario per l’edilizia. "Sono stupito e preoccupato – è il testo della dichiarazione di Errani diffuso dalla regione – dalle indiscrezioni giornalistiche riguardanti un piano straordinario per l’edilizia in corso di elaborazione da parte del Governo. Da queste indiscrezioni emergerebbe una iniziativa centralista tesa a superare l’attuale ordinamento con rischi evidentissimi di produrre gravi effetti sull’assetto del territorio". "Non è questa la strada giusta – dice Errani – una cosa è costruire corretti percorsi di semplificazione dentro regole certe, altro è destrutturare le forme di governo dell’edilizia. Ad esempio, dare la possibilità a chiunque di proporre ampliamenti del 20% del volume degli edifici esistenti, con una semplice autocertificazione, avrebbe conseguenze oggettivamente molto negative. Chiedo vi sia un confronto vero e serio su questa materia, nel pieno rispetto delle competenze dei vari livelli istituzionali, a partire da quello comunale".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet