Premio Ilaria Alpi, ecco i vincitori


RICCIONE (RN), 20 GIU. 2009 – Sono stati annunciati a Riccione i vincitori della quindicesima edizione del premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi, intitolato alla giornalista del Tg3 uccisa nel 1994 in Somalia insieme al suo operatore Miran Hrovatin. I vincitori saranno premiati stasera nella cerimonia conclusiva della rassegna. Questi i premiati, nelle varie categorie, dalla giuria presieduta da Italo Moretti: Miglior reportage italiano (breve): Alfredo Macchi, "Morire per vivere" (Password, Retequattro) Miglior reportage italiano (lungo): Bernardo Iovene, "Modulazione di frequenze" (Report, Raitre) Miglior servizio da Tg: Marc Innaro, "Contabile Hamas" (Tg3) Miglior reportage internazionale: Rebecca Gudisch, "Childslaves" (Wdr, Germania) Premio produzione: Lisa Tormena e Matteo Lolletti, "Liberta’ in esilio" (produzione indipendente) Premio tv locali e regionali: Alessio Lasta, "Hua-Yi – seconda generazione"  (Telelombardia)Premio giovane: Edoardo Anselmi, "Le pecore di Acerra" (Current Tv) Premio internazionale Miran Hrovatin: Ayperi Karabuda Ecer e Jassim Assim Ahmad, "Bearing witness: five years of the Iraq war" (Reuters) Premio speciale della giuria: Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini, "211: Anna" (Doc 3, Rai Tre) Premio della critica: "Le mani su Palermo" di Claudio Canepari, Salvo Palazzolo, Piergiorgio Di Cara, Matteo Lena e Fabrizio Marini. Regia Fabrizio Lazzaretti e Matteo Lena. (Rai Tre). Menzione speciale dell’associazione Ilaria Alpi: "Ilaria Alpi’s murder" di Emanuele Piano e Alessandro Righi, prodotto da Oyibo productions per Al Jazeera English

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet