PR PC 28 /11/2012 univ cattolica e cariparma Giovani e risparmio: prudenti, ancorati alla realtà e orientati al presente


parma piacenza 28 novembre – Risparmiare, quando si riesce, per la casa e la famiglia, gestendo il denaro all’insegna della sicurezza, con una forte attenzione alle necessità del presente. E’ il profilo dei giovani di oggi, in termini di propensione al risparmio, emerso in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, in un incontro organizzato da Cariparma Crédit Agricole e la Facoltà di Economia e Giurisprudenza presso l’Università Cattolica di Piacenza.Andrea Cecchini e Nicola Generani, Responsabile Area Mercato e Responsabile Direzione Marketing Retail del Gruppo Cariparma Crédit Agricole, e Mariarosa Borroni, professore associato di Economia degli Intermediari Finanziari, hanno offerto utili indicazioni ai tanti studenti presenti su come iniziare ad investire i propri risparmi.I giovani stanno risentendo della crisi di questi ultimi anni e hanno sviluppato, secondo la ricerca annuale IPSOS, un atteggiamento di cautela nei confronti della gestione del denaro che li porta a scegliere strumenti di investimento, quando la situazione lavorativa e sociale lo consente, poco rischiosi e orientati a poter affrontare spese concrete come l’acquisto della casa o il matrimonio. A questo scenario si aggiunge una conoscenza del mondo finanziario spesso carente, influenzata principalmente da televisione e Internet.Questo quadro trova riscontro in alcune evidenze rilevate sui clienti del Gruppo Cariparma Crédit Agricole di età compresa tra i 18 e i 29 anni: se il 90% possiede un conto corrente, corredato da strumenti di pagamento (bancomat e carte di credito) e da internet banking, solo una ridotta percentuale di questi possiede strumenti di risparmio. In questo caso sono comunque privilegiati prodotti a bassa volatilità e a rischio molto ridotto.E’ fondamentale per i giovani comprendere l’importanza del risparmio e cominciare ad accantonare somme che consentiranno loro di realizzare progetti futuri . Lo strumento ideale è rappresentato dai piani di accumulo, che per caratteristiche e flessibilità, possono soddisfare al meglio le loro esigenze di risparmio. Senza dimenticare l’importanza degli strumenti previdenziali, che, seppur scarsamente conosciuti, rappresentano la chiave per garantirsi una pensione serena.“Il valore del risparmio è fondamentale per le giovani generazioni – ha dichiarato Nicola Generani, Direttore Marketing Retail di Cariparma Crédit Agricole – Il nostro Gruppo è da tempo impegnato a cercare di trasmettere ai ragazzi di tutte le età, attraverso incontri e lezioni di educazione finanziaria, i principi fondamentali di una corretta gestione del denaro. Certo il contesto attuale non rende facile generare risparmi ma cerchiamo di dimostrare come siano sufficienti anche piccole somme di denaro, purchè costanti nel tempo, per garantirsi un futuro più tranquillo, con un’attenzione particolare al tema della previdenza complementare, quanto mai necessaria alla luce dell’attuale riforma pensionistica”.“L’elevata volatilità dei mercati rende sempre maggiormente necessario l’intervento degli intermediari finanziari nella gestione dei risparmi – ha affermato Andrea Cecchini, Responsabile Area Mercato di Cariparma Crédit Agricole. Una consulenza specialistica e professionale permette di affrontare gli imprevisti e raggiungere gli obiettivi prefissati, mediante percorsi di pianificazione finanziaria razionali e personalizzati, immuni dalle scelte emotive e attenti alla diversificazione. Diversificare le attività finanziare in un portafoglio consente di ridurre il rischio e costruire un capitale nel tempo”.“Con questo appuntamento abbiamo voluto dare il via a una sorta di tradizione che vedrà tenersi in Cattolica, in prossimità della Giornata mondiale del risparmio, un incontro di riflessione e discussione con la presenza dei principali intermediari finanziari che operano nel nostro Paese” sottolinea la prof.ssa Borroni. “In un contesto di crisi, di risparmio ‘bruciato’, in un tempo in cui i giovani non paiono orientati a questa ‘italica virtù’, crediamo che soffermarsi per un confronto e uno scambio di vedute sul valore del risparmio sia estremamente utile e proficuo”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet