nuovo board per la fondazione Cariparma


parma 8 aprile La Fondazione Cariparma che ha quote in Cariparma e in Intesa SanPaolo ha un nuovo board.Tre sono le novità e 9 le conferme. L’insediamento ufficiale avverrà soltanto il prossimo 30 aprile, data in cui è stata convocata la prima riunione dell’organismoI 12 componenti del nuovo consiglio generale della Fondazione Cariparma, rimarranno in carica fino al 2016, I 3 consiglieri nuovi sono Luca Barilla, vicepresidente dell’azienda di famiglia, indicato dal comune di Parma in sostituzione di Carmelo Panico, di Alfredo Avanzini, avvocato e docente universitario della facoltà di Giurisprudenza, indicato dalla Camera di commercio in sostituzione di Umberto Serra e di Giuseppe Scaltriti, imprenditore titolare della Faled e vicepresidente dell’Unione parmense degli industriali, che lo ha indicato in sostituzione di Gino Carrani.Nove sono invece i consiglieri che svolgeranno il loro secondo (e ultimo da statuto) mandato. Oltre al presidente della Fondazione Carlo Gabbi, ci sono altri due membri «cooptati» dal consiglio stesso che sono l’editore Franco Maria Ricci e l’avvocato cassazionista Franco Magnani. Il Comune di Parma ha poi confermato il manager parmigiano di Publitalia Marco Manfredi, la Provincia l’imprenditore Andrea Chiesi, manager nell’azienda farmaceutica di famiglia, la Diocesi ha indicato ancora don Alfredo Bianchi, vicario episcopale e responsabile dei beni ecclesiastici e le associazioni di volontariato si sono nuovamente affidate all’esperienza di Enore Guerra, fondatore del circolo «Il Borgo». L’Università ha invece indicato nuovamente il docente di Ingegneria Alberto Petroni, mentre il consiglio comunale di Busseto ha indicato la dirigente scolastica Maria Antonietta Stellati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet