Parmalat pronta a chiedere sconto su acquisto Lactalis Usa


collecchio 7 marzo – Parmalat chiederà alla controllante francese Lactalis una riduzione del prezzo di acquisto di Lag (Lactalis American Group) per la differenza tra le spese di marketing effettivamente sostenute rispetto a quelle preventivate nel budget 2012. E’ quanto si legge in una nota. La decisione di procedere in questo senso è stata confermata dal comitato per il controllo interno di Collecchio ed è già stato costituito un collegio di tre esperti indipendenti per supportare comitato e cda nelle valutazioni necessarie per avanzare la richiesta. Sulla determinazione del prezzo finale di acquisto di Lag da parte di Parmalat pesano tuttavia anche i conti del gruppo americano. Lag ha chiuso il 2012 con un Ebitda pro-forma di 96,05 milioni di dollari, a fronte dei 95,2 milioni di riportati nel budget. Il meccanismo contrattuale di revisione del prezzo il risultato, spiega il comunicato di Parmalat, prevede che il dato “deve intendersi del tutto provvisorio, atteso che esso dovrà essere convalidato all’esito della scrupolosa attività di verifica” affidata da Collecchio a PricewaterhouseCoopers.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet