GAS PLUS- ECCO I DATI ‘riaggiornati’ DEL 2010


PARMA 7 MARZO I vertici della Gas Plus di Fornovo (Davide Usberti) nel corso delle attività per la chiusura dell’esercizio e per la redazione del progetto di bilancio 2010,alla luce delle analisi effettuate dal management, sono stati rilevati elementi tali da comportarel’aggiornamento delle stime sui dati previsionali di chiusura dell’esercizio 2010, rispetto a quantoriportato nel comunicato del 12 novembre 2010, reso noto in occasione dell’approvazione delresoconto intermedio della gestione al 30 settembre 2010.In particolare, lo scorso novembre, si era ipotizzato che su base annuale tutti gli indicatori economiciavrebbero mantenuto un segno positivo nella prevedibile evoluzione della gestione, nonostante losfavorevole andamento del terzo trimestre 2010 e la significativa contrazione dei risultati. Ad oggi,tuttavia, si evidenzia un risultato consolidato del Gruppo nell’anno 2010 stimato negativo per circa 15milioni di euro. Tale scostamento risulta ascrivibile alla business unit di approvvigionamento evendita di gas all’ingrosso ed è legato, in particolare, alle dinamiche connesse alla prolungatainterruzione del gasdotto internazionale di approvvigionamento Transitgas (sino al 24 Dicembre2010) e al trend del mercato di approvvigionamento particolarmente perturbato alla fine del 2010. Laconcomitanza di tali fattori ha comportato per la business unit il mancato recupero di redditività nellaparte finale dell’anno, con una punta di perdita nel mese di dicembre.L’esercizio 2010 risultava tra l’altro già gravato da oneri straordinari connessi all’acquisizione di unanuova società partecipata, Società Padana Energia, consolidata dal 19 Ottobre 2010.Tutte le altre business unit hanno invece mantenuto un andamento positivo.A seguito di una contemporanea analisi dell’andamento della business unit citata, condotta conl’ausilio di una primaria società internazionale specializzata nel settore, si stima infine chel’andamento della predetta business unit di approvvigionamento e vendita all’ingrosso nel primotrimestre 2011 dovrebbe avvicinarsi al pareggio a livello di gross margin.I dati di chiusura dell’esercizio 2010 verranno discussi nell’ambito della prossima riunione delConsiglio di Amministrazione della Società, in programma per il giorno 23 marzo p.v., perl’approvazione del progetto di bilancio 2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet