I NEOLAUREATI PREFERISCONO LE AZIENDE EMILIANE – BARILLA FERRARI E DUCATI AL TOP


PARMA 6 GENNAIO I neolaureati? Sognano un posto alla Barilla. E lo preferiscono a colossi mondiali come Apple e Google, alle più tradizionali banche (Unicredit) e ad altri gruppi alimentari come Ferrero.
Il responso lo fornisce un’indagine – l’Employer of Choice Survey 2010 – promossa da Emblema su un campione molto ampio di laureati e laureandi (12.351 per l’esattezza) di 73 atenei italiani contattati durante la terza edizione della Virtual Fair, il career day on line che si è svolto a fine 2010.
Le motivazioni che spingono alla scelta di un’azienda non sembrano lasciare dubbi: «Sull’onda dell’incertezza che la crisi porta nel mondo del lavoro e spinti forse dal terrore della precarietà – spiega Emblema – ai primo posti troviamo la possibilità di crescere, imparare e seguire uno sviluppo professionale soddisfacente». I giovani laureati cercano dunque «un’azienda solida e in continuo sviluppo che permetta a chi ne fa parte di crescere professionalmente, seguire percorsi formativi e cogliere opportunità internazionali».
I risultati dell’indagine premiano dunque le grandi aziende che sono in grado di contare su brand molto forti. Gli elementi indicati come maggiormente utili per trovare un lavoro soddisfacente sono le conoscenze linguistiche, informatiche e le esperienze maturate nei periodi di stage, preferibilmente all’estero. 
Se Barilla e Ferrero segnano la vittoria dell’industria familiare di stampo tradizionale, anche il lavoro in banca resta uno dei più desiderati nelle aspirazioni dei più giovani come dimostrano il quarto posto di Unicredit e il settimo posto di Intesa Sanpaolo. Nel settore della grande distribuziome si confermano ai primi posti Ikea, Decathlon e Mediaworld; nell’ambito industriale-manifatturiero primeggiano Ferrari e Ducati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet