CAMERA COMMERCIO PARMA INAUGURATO IL PARMA POINT A SYDNEY


PARMA 5 AGOSTO Ha aperto i battenti martedì a Sydney il Parma Point, uno spazio polifunzionale progettato dalla Camera di Commercio di Parma in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana a Sydney e finalizzato a favorire lo sviluppo delle relazioni commerciali delle aziende parmensi con l’Australia.Per sei mesi all’interno della Camera di Commercio di Sydney sarà possibile visitare l’esposizione dei prodotti delle imprese che hanno aderito all’iniziativa: si va dai vini DOC dell’Azienda Agricola Palazzo, ai prosciutti di Parma e al Parmigiano-Reggiano dell’Azienda Gennari Vittorio, passando per gli oli extravergini di oliva di Coppini Arte Olearia e le farine, biologiche e tradizionali, di Molino Grassi. Spazio inoltre al tessile e alla moda Made in Parma con la presenza di sei aziende del Consorzio Parma Couture e del marchio Classe Ducale, promosso da sette artigiani ciascuno con una competenza subsettoriale (camiceria, maglieria, cravatte, articoli di pelletteria e accessori) che, mettendosi insieme, hanno già ottenuto importanti successi sui mercati esteri. Infine non poteva mancare la meccanica, rappresentata da Rubinetteria Parmense, produttrice di sistemi di torneria automatica e minuteria. Il progetto è l’ultima tappa di un lungo percorso di lavoro svolto congiuntamente dalle due Camere di Commercio e che ha già consentito a diverse imprese parmensi di entrare nel mercato australiano.Alla serata inaugurale hanno partecipato oltre 80 invitati, tra cui operatori economici dei settori di competenza delle aziende, personalità delle istituzioni italiane e australiane, come il Console Generale italiano a Sydney e diversi esponenti di vertice delle Camere di commercio australiane, oltre alla stampa.“Il progetto Parma Point – ha detto durante l’inaugurazione Nicholas Carè, CEO e Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana a Sydney – rappresenta per noi una novità: offriamo agli operatori australiani un’esposizione stabile di prodotti Made in Italy e contemporaneamente svolgiamo una costante attività di promozione e di contatto con i buyer al fine di favorire le relazioni commerciali”.“Quest’iniziativa – ha riferito Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma – è il frutto di un lungo rapporto di fiducia e di collaborazione tra i due enti. Dopo diverse missioni commerciali avvenute in passato è stata maturata la decisione di un progetto più vasto e articolato. Al giorno d’oggi quello che serve è lungimiranza e coraggio, e ci sembra che il Parma Point rappresenti per le nostre imprese la possibilità di sperimentare nuove strategie e nuovi mercati”.“In questo periodo particolarmente difficile per l’economia Italiana – ha confermato Sergio Martes, Console Generale italiano a Sydney – c’è bisogno di coraggio, di lanciarsi verso mercati lontani, e di azioni incisive, concrete e di sicuro ritorno, come questa della Camera di Commercio di Parma”. “L’Italia – ha proseguito il Console – per tornare a essere competitiva deve puntare da un lato sul turismo, promuovendo i territori ricchi di storia e tradizione, per dare indirettamente impulso ai relativi prodotti; dall’altro sull’export, con un’azione forte, ma ben coordinata e strutturata per dare risultati. Parma Point offre tutto questo con un’ottima organizzazione ed efficacia delle azioni”.Il Parma Point resterà aperto a Sydney per sei mesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet