Cariparma Crédit Agricole, Confcommercio e Confesercenti dell’Emilia Romagna siglano un protocollo d’intesa a sostegno delle attività commerciali


PARMA 31 LUGLIO Un protocollo d’intesa regionale che integra tutti gli accordi in vigore a livello locale. E’ questo il risultato della nuova partnership siglata nei giorni scorsi da Cariparma Crédit Agricole, Confcommercio Emilia Romagna e Confesercenti Emilia Romagna, le due associazioni di categoria che, insieme, rappresentano e tutelano gli interessi delle imprese di commercio, turismo e servizi dell’intera Regione. Agli associati il nuovo protocollo d’intesa riserva un pacchetto di servizi destinato a sostenere gli esercizi locali con risposte pertinenti alle specifiche esigenze espresse dal settore.Un conto corrente dedicato e linee di credito finalizzate alla copertura di momentanee esigenze di cassa e/o disponibilità finanziaria, all’acquisto di attrezzature, arredamento e altri costi d’esercizio dell’impresa. Queste sono solo alcune delle soluzioni fornite dal protocollo d’intesa, che prevede anche finanziamenti a medio lungo termine a sostegno degli investimenti per l’acquisto di immobili, ristrutturazione locali e del rafforzamento patrimoniale. “Il nostro obiettivo – ha sottolineato Roberto Tognetti, Responsabile Direzione Territoriale Emilia di Cariparma Crédit Agricole – è quello di affiancare le PMI garantendo un sostegno concreto all’economia del territorio. Il dialogo con le associazioni di categoria è in questo senso fondamentale e conferma la nostra expertise nella messa a punto di interventi sistemici, a sostegno di un numero sempre maggiore di imprese con esigenze di liquidità a breve e medio termine. Nell’ultimo anno e mezzo – ha proseguito Tognetti – il nostro Gruppo ha dimostrato il proprio sostegno alle PMI Italiane: sono stati erogati finanziamenti per oltre 1,5 mld di euro e nell’ultimo trimestre abbiamo messo a disposizione di 7.000 aziende clienti un plafond di circa 1,4 mld di euro, di cui circa 400 milioni in Emilia Romagna”.“L’aspetto finanziario – ha dichiarato Ugo Margini, Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia dell’Emilia Romagna – rappresenta per le PMI del terziario un fattore cruciale nella gestione di impresa e un elemento indispensabile per sostenere le politiche di investimento e sviluppo. Con questo accordo vogliamo dare un segnale ai nostri soci, in un momento di particolare difficoltà, mettendo a loro disposizione strumenti validi e di immediata operatività per accompagnare le esigenze di consolidamento ed innovazione delle imprese, utili a dare impulso all’economia sul territorio”.”Questo accordo – ha affermato Stefano Bollettinari, Direttore regionale di Confesercenti Emilia Romagna – permette l’accesso al credito a condizioni competitive alle imprese del commercio, del turismo e dei servizi e ciò rappresenta un fattore determinante sia per aiutarle a superare questa fase difficile di congiuntura economica, che per supportare operazioni di innovazione strutturale. Confesercenti Emilia Romagna e’ impegnata con la sua rete di uffici e sportelli sul territorio, ad informare gli associati sulle opportunità fornite dalla convenzione e a dare attuazione alla partnership”.Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole è oggi presente in Emilia Romagna con 179 filiali e, grazie alle sinergie con la Rete del Gruppo Crédit Agricole e delle sue Società Prodotto (Leasing, Factoring e Assicurazioni), è in grado di porsi come partner qualificato per le aziende del territorio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet