PARTE LA 16°EDIZIONE DI CIBUS, LA GRANDE FIERA DELL’ALIMENTARE ITALIANO


PARMA 30 APRILE La più importante vetrina dei prodotti alimentari italiani aprirà lunedì 7 maggio a Parma, per chiudersi giovedì 10 maggio. La 16° edizione di Cibus, dedicata agli operatori ma aperta a scuole e studenti, prevede l’arrivo di 60 mila visitatori e di migliaia di buyers stranieri che troveranno ad attenderli circa 2300 aziende italiane espositrici, le aree collettive delle Regioni italiane, tanti convegni ed eventi, ed un quartiere fieristico totalmente rinnovato e dotato di nuovi parcheggi.Quest’anno Cibus sarà soprattutto orientato all’export, e Fiere di Parma, insieme a Federalimentare, hanno investito molto nell’ospitalità di operatori provenienti dall’estero. D’altronde, se i consumi alimentari nazionali ristagnano, l’export dell’industria alimentare è cresciuto del 10,3% nel 2011 e le previsioni per il 2012 sono buone.Cibus 2012 sarà inaugurato nella mattinata del 7 maggio dal Ministro delle Politiche Agricole Mario Catania ed ospiterà anche la assemblea annuale di Federalimentare che vedrà la partecipazione del Ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera, e del nuovo presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.Tante le novità in fiera, come lo spazio dedicato all’industria del surgelato (Frozen Food), quello dedicato alla realtà in crescita degli automated self shop (Venditalia Self Expo) e quello dedicato ai micro birrifici artigianali (Micro Malto). Anche il BIO diventa protagonista a Cibus, con 350 espositori, come offerta integrata al convenzionale da parte sia dagli specialisti sia delle grandi marche. E poi la Piazza dei Prodotti Dop, organizzata dalla Associazione dei Consorzi di Tutela Aicig in collaborazione col Ministero delle Politiche Agricole. I migliori formaggi italiani saranno premiati dalla nota Scuola di Cucina Alma, diretta da Gualtiero Marchesi, e si potranno trovare le specialità artigianali e semi industriali delle Regioni italiane nelle Collettive regionali. Importante anche lo spazio dedicato alla Grande Distribuzione con la premiazione delle catene distributrici estere che meglio valorizzano il prodotto italiano sui loro scaffali (Cibus Global Award, organizzato in collaborazione con Food Magazine) ed altri momenti convegnistici.Oltre a ciò Cibus 2012 ospita due “fiere nelle fiere”: Dolce Italia, organizzato dalla Associazione delle industrie del dolce e della pasta italiane (Aidepi) e Pianeta Nutrizione, organizzato da Akesios che è un Forum multidisciplinare sulla sana e corretta nutrizione cui partecipano medici, nutrizionisti e società scientifiche, ma che ha anche una sua sezione espositiva di prodotti salutisti e dietetici, con circa 60 aziende espositrici.Si segnala, infine, il “fuori salone” di Cibus, “CibusinCittà”, che propone degustazioni e lezioni volanti nelle strade di Parma ed un originale triangolare di calcio che si terrà alla Stadio Tardini di Parma, cui parteciperanno le squadre della Industria Alimentare e della Grande Distribuzione, formate da dirigenti delle imprese, oltre ai personaggi dello spettacolo della squadra Mediaset Stars.Tra le 2300 aziende espositrici, sono 336 le aziende e gli enti dell’Emilia Romagna, vedi elenco di seguito.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet