Parmalat: Bondi, crescita senza intaccare risultati per azionisti


COLLECCHIO 3 MARZO “Pensiamo che la nostra crescita deve essere fatta senza intaccare irisultati per gli azionisti”. Lo ha spiegato l’a.d. di Parmalat, Enrico Bondi, incontrando gli analisti per spiegare i risultati 2011. “Per non mortificare questi risultati – ha aggiunto – possiamo disinvestire da asset non strategici e su prodotti che ormai hanno perso appeal”. Fra cessioni di partecipazioni non strategiche e immobiliari, il direttore finanziario Pierluigi De Angelis ha stimato che si possa arrivare a “circa 200 milioni con una plusvalenza di 100 milioni”. Bondi ha anche illustrato le strategie per il futuro di Parmalat – diffusione internazionale di alcuni prodotti e focus sul Sud America – chiudendo il suo intervento con una battuta: “Questa volta, contrariamente alla mia abitudine, ho fatto un po’ di chiacchiere ma pensavo ne valesse la pena”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet