XPO 2015 BEFFA LE FIERE DI PARMA E CIBUS: IL PARTNER è TUTTOFOOD (FIERA MILANO)


PARMA 28 FEBBRAIO Le Fiere di Parma e Cibus perdono il treno di Expo 2015.Tuttofood e’ stato scelto da Expo 2015 come punto di riferimento per il settore dell’agroalimentare.Grazie all’accordo siglato tra Fiera Mi (societa’ organizzatrice della biennale sull’agroalimentare in programma dal 19 al 22 maggio 2013) e Expo 2015, spiega una nota, i valori e i temi dell’esposizione universale, ispireranno numerosi eventi e convegni della manifestazione fieristica, all’interno della quale sara’ anche ospitato uno spazio interamente dedicato all’evento.”Le manifestazioni fieristiche sono storicamente occasioni di scambio economico, ma anche di incontro tra genti e popoli differenti”, afferma Enrico Pazzali, Amministratore Delegato di Fiera Mi. “Per questo, il nostro ruolo di organizzatori di eventi fieristici non puo’ prescindere dal valore culturale e sociale della nostra attivita’. Lavorare fianco a fianco con Expo Milano 2015 sara’ per noi occasione privilegiata per potenziare ulteriormente la nostra sensibilita’ verso la dimensione umana degli scambi, valore indispensabile oggi, visto il forte orientamento all’internazionalizzazione in cui Fiera Milano e’ impegnata”.”Da oggi abbiamo un nuovo compagno di viaggio”, ha spiegato Giuseppe Sala, a.d. di Expo 2015. “Per Expo Milano 2015, TuttoFood e’ una piattaforma ideale per incontrare le aziende che operano nel settore agroalimentare e coinvolgerle nelle sfide lanciate dal tema ‘Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita’. Siamo certi che questi anni di collaborazione porteranno buoni frutti: condividendo progetti e ambiti d’azione, potremo rispondere insieme alle urgenze segnalate dal World Food Programme”.In collaborazione con Expo 2015, Tuttofood organizzera’ vari eventi, tra cui il convegno inaugurale con il World Food Programme, l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare. Il convegno trattera’ “La sostenibilita’ nell’alimentazione” e vedra’ l’apporto di Expo 2015 con il contributo esperto di un proprio relatore.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet