ecocity- la logistica a basso impatto per le città parte da parma


parma 26 settembre Ecocity è una best practices nel campo dell’efficienza e sostenibilità energetica che piace all’Europa e tanto. A tal punto che a rappresentare l’Italia nel progetto europeo di mobilità urbana delle merci C-Liege – Pulizia trasporto ultimo miglio e gestione della logistica per i governi locali intelligenti ed efficienti d’Europa – finanziato dal programma Intelligent Energy Europe, sarà il Centro Agroalimentare e Logistica di Parma con la sua flotta di 14 navette “green” destinate al trasporto merci in città. 
È il via libera definitivo che ha messo la medaglia al collo al Centro Agroalimentare di Parma decretando la nostra città sito pilota ufficiale a livello nazionale del progetto internazionale C-Liege. Un salto che il Centro ha realizzato grazie alla partnership con Fit Consulting, coordinatore del consorzio transazionale che raggruppa 17 tra società, enti e organizzazioni, compreso il Cal, di diversi paesi Ue con comprovata esperienza nel campo delle politiche del trasporto merci, energia, ambiente comunicazione e progettazione di modelli di city logistics. 
«Siamo la prima e unica realtà in Italia e in Europa a servire prodotto fresco e secco in modo efficiente, ecologico e sicuro» spiega Andrea Bianchi direttore del Centro Agroalimentare. «Il nostro obbiettivo è favorire la crescita dei cosiddetti prodotti a Km zero. E grazie a Ecocity questo sarà possibile perché avvicina produttori e consumatori offrendo allo stesso tempo ai distributori un servizio di alta qualità rispettoso dell’ambiente». 
A fare breccia nel cuore del mercato europeo è stata infatti l’idea di far scendere nelle strade navette ecologiche, veloci, capaci di mettere al bando traffico, emissioni nocive e inefficienza. «In cantiere c’è l’idea di creare una società proprietaria del marchio Ecocity per commercializzare a livello europeo un ottimo progetto come quello offerto dal Centro Agroalimentare» auspica Massimo Marciani, presidente di Fit Consultino Italia. Prossimo passo, il 21 ottobre con la presentazione di Ecocity al meeting internazionale di Barcellona.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet