Parmalat: Exane alza il rating a neutral dal precedente underperform


COLLECCHIO 26 GENNAIO Su Parmalat gli analisti di Exane alzano il rating a neutral dal precedente underperformUn buon segnale per Enrico Bondi che si prepara , in assemblea, all’ennesima sfida per rimanere alla guida del gruppo alimentare. I fondi che controllano il 17% del capitale del gruppo di Collecchio sarebbero pronti a presentare una lista che azzererebbe l’attuale board di Parmalat, guidato da Enrico Bondi. I fondi non condividerebbero alcune linee delle strategie di Bondi, soprattutto sotto il profilo della politica dei dividendi. Bondi nella lettera di fine anno scritta d, ai dipendenti dell’azienda. Il manager non ha escluso che il 2011 possa portare operazioni straordinarie, in quanto il mercato offre interessanti opportunità di crescita per linee esterne. Per finanziare questa strategia Parmalat potrà sfruttare la ricca cassa, dal momento che il gruppo può contare su liquidità per 1,3 miliardi di euro. Inoltre, questa strategia non dovrebbe avere impatti sulla politica dei dividendi. Secondo Bondi, infatti, le cedole potranno essere pagate sfruttando l’evoluzione dei risultati industriali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet