Mediazione tributaria: Intesa tra Entrate, commercialisti e consulenti del lavoro di Parma


PARMA 25 SETTEMBRE Ridurre il contenzioso tributario, potenziare il dialogo tra contribuente e interlocutori istituzionali, sviluppare la tax compliance. Questi gli obiettivi dei due protocolli d’intesa sulla mediazione tributaria siglati dall’Agenzia delle Entrate con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e con l’Ordine dei Consulenti del lavoro e con l’Ordine degli Avvocati di Parma.Gli accordi definiscono le modalità di collaborazione tra Agenzia e Ordini firmatari per assicurare un veloce e proficuo svolgimento del procedimento di mediazione. Gli Ordini si impegnano ad informare e a sensibilizzare i propri iscritti sulle opportunità offerte dal nuovo istituto. L’Agenzia, da parte sua, si impegna ad esaminare tutte le istanze, promuovere l’eventuale contraddittorio e a formulare le proposte di mediazione qualora ne ricorrano i presupposti. Sarà istituito, inoltre, un osservatorio che controllerà l’andamento dell’attività e gestirà eventuali criticità. Infine, un nucleo misto di esperti verificherà, attraverso l’analisi delle sentenze delle Commissioni Tributarie locali, la corretta e proficua trattazione delle istanze di mediazione. Per saperne di più – Informazioni dettagliate sono disponibili nella sezione dedicata del sito internet regionale http://emiliaromagna.agenziaentrate.it. Inoltre, sul canale You Tube dell’Agenzia delle Entrate Emilia-Romagna http://youtube.com/AgenziaEntrateER è pubblicato un video illustrativo con le informazioni di base sul nuovo istituto.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet