IL BILANCIO BARILLA


PARMA 4 MAGGIO – Barilla ha chiuso il 2011 con ricavi sostanzialmente stabili mentre i dati preliminari del primo trimestre indicano un fatturato in leggera crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.L’utile netto 2011, si legge in una nota del gruppo alimentare, sale a 76 milioni di euro, l’Ebitda ricorrente si attesta a 477 milioni, l’Ebit ricorrente è pari a 296 milioni.Il fatturato consolidato 2011 del gruppo – che comprende Barilla G. e R. Fratelli e Lieken – si mantiene stabile a parità di perimetro, attestandosi a 3.916 milioni di euro, livello sostanzialmente invariato rispetto al 2010 (3.905 milioni) se si escludono le controllate cedute, quali Kamps Bakeries.Il debito è stabile a 688 milioni.”Nonostante le difficoltà e le incertezze che continuano a caratterizzare l’economia mondiale – in particolare l’Europa – i risultati confermano la solidità e la forza competitiva del nostro gruppo”, commenta nella nota il presidente Guido Barilla. “Siamo fiduciosi che l’azienda saprà attraversare questi momenti di grave turbolenza economica e sociale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet